Matita per labbra: tutto quello che devi sapere

La matita per le labbra è un po’ la croce e delizia di noi donne: molte ragazze la utilizzano, altre non escono senza, molte altre la odiano.
Fino a qualche tempo fa, facevo parte dell’ultima categoria: ho sempre pensato che la matita per le labbra più che valorizzare il viso di una donne, lo involgarisse. Mi sbagliavo.
O più semplicemente mi nascondevo dietro la totale incapacità di applicare la matita per le labbra correttamente. Chiaro è che, se ti limiti a disegnare i contorni delle labbra scegliendo tra l’altro una tonalità più scura del rossetto, l’effetto non può che essere orrendo, ma con le dovute indicazioni la matita per le labbra può rivelarsi un importante alleato di bellezza.

Per prima cosa devi sapere che è uno strumento versatile: non svolge solo il ruolo estetico di definire il contorno delle labbra, ma ha anche una specifica funzione di tenuta del rossetto, impedendo a quest’ultimo di infilarsi nelle micro rughe intorno alle labbra ed evitando l’anti-estetico effetto “smangiucchiato”.
Può essere usata innanzitutto come base del rossetto: applicala su tutte le labbra con piccoli tratteggi irregolari ottenendo un effetto mat molto naturale.
Un altro modo è quello di stenderla subito dopo un balsamo per labbra, lisciando i tratteggi creati con il dito.
Se hai le labbra all’ingiù, prima di delimitare il contorno con la matita, metti una punta di correttore nei due angoli della bocca, poi con la matita risali verso il labbro superiore.
Se hai le labbra sottili, tratteggia una linea di matita beige oltre il limite: ti consente di sbordare lievemente dal confine naturale della bocca. Sfuma il tratto verso l’interno delle labbra e opta sempre per colori chiari.

Se hai le labbra carnose, coprile con uno strato di fondotinta, fai un tratto di matita all’interno del tracciato e sfuma lievemente il colore andando verso gli angoli della bocca.

Da evitare

La matita per le labbra non deve mai essere più scura del rossetto: puoi solo essere volgare in questo modo.
Inoltre cerca di preferire sempre colori simili a quelli del rossetto, e non abbinare mai aranciati con rosati.

di Eliana Avolio