Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie!

Onicofagia, un termine astruso e tecnico per descrivere un vizio diffusissimo nella popolazione ovvero quello di rosicchiare in modo compulsavo e spesso inconscio le unghie, sopratutto nei momenti di tensione o stress.

Mangiarsi le unghie è senza dubbio una cattiva abitudine che, oltre ad essere fastidiosa per chi è in nostra presenza, è anche antiestetica e poco igienica perché le classiche pellicine tirate, oltre ad essere oggettivamente brutte, possono anche causare infezioni o sanguinamenti certamente non molto estetici!

I motivi all’origine di tale vizio sono sicuramente psicologici ed emotivi, spesso dovuti ad insicurezze e stress dell’età adolescenziale, periodo in cui il vizietto di mangiarsi le unghie sembra essere davvero molto diffuso!

Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! - Fonte: Corbis Image
Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! – Fonte: Corbis Image
Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! - Fonte: Corbis Image
Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! – Fonte: Corbis Image

Come Risolvere il Problema?

Che il problema sia vostro, di un parente o di un amico, sicuramente converrete con me che la cosa migliore di tutte è cercare di risolvere questo problema in modo da evitare problemi alla salute (dei denti e delle mani) e anche problemi nel relazionarsi con gli altri!

Non esiste una vera e propria cura per guarire da questo vizio così noto, ma ci sono piccoli accorgimenti e rimedi che si possono sfruttare per evitare la tentazione.

Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! - Fonte: Corbis Image
Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! – Fonte: Corbis Image

Curare le Unghie

Se è vero che la soluzione più efficace è sicuramente quella di controllare lo stress e l’ansia che sono la causa primaria dell’Onicofagia, uno dei metodi pratici più efficaci è quello di tenere le unghie il più corto e curato possibile. Non avendo infatti unghie spezzate o troppo lunghe lo stimolo a mangiarle dovrebbe ridursi e anche gli spigoli tentatori e fastidiosi dovrebbero scomparire!

Un’altra idea (per le donne) è quella di ricorrere alla ricostruzione in gel, unghie artificiali o smalto semipermanente che ci faccia desistere dall’idea di mordere le unghie curate, ben tenute e per giunta finte!

Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! - Fonte: Corbis Image
Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! – Fonte: Corbis Image

Unghie Amare

Un altro metodo molto diffuso è quello di usare sulle unghie appositi smalti amari, anche se in realtà molto spesso si finisce con l’abituarsi anche all’odore amaro dello smalto e il problema non si risolve!

Sempre per quanto riguarda il rendere sgradevole l’odore delle unghie si può ricorrere a vari aromi/puzze con cui impregnare l’unghia in modo da inibire i classici morsetti. Potete realizzare impacchi con salse piccanti al peperoncino, olio essenziale di Tea Tree, aceto bianco, aglio o bucce di cipolla, la puzza è assicurata!!

Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! - Fonte: Corbis Image
Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! – Fonte: Corbis Image

Consigli Finali

Ricordate sempre di indossare guanti leggeri in casa, in modo da avere le unghie protette e al riparo soprattutto quando fate attività “noiose” come leggere o guardare la tv che conciliano il vizio di mangiarsi le unghie.

Infine tenete sempre una lima a portata di mano, in modo da poter arrotondare l’unghia immediatamente evitando la tentazione di morderla.

Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! - Fonte: Corbis Image
Onicofagia: come smettere di mangiarsi le unghie! – Fonte: Corbis Image

di Carlotta Rubaltelli