Perché le mani a mollo diventano "vecchie"?

Il motivo per cui se stiamo troppo tempo in ammollo nell’acqua le dita si raggrinziscono è un adattamento evolutivo, che serve a migliorare la presa quando si sta in acqua.

A dimostrarlo è una recente ricerca (gennaio 2013) dell’Università di Newcastle pubblicata su Royal Society journal Biology Letters.
I ricercatori hanno fatto svolgere un esperimento a un gruppo di volontari: raccogliere una serie di oggetti in marmo immersi nell’acqua e farli passare per piccole fessure. I volontari con le dita avvizzite sono riuscite a svolgere il loro compito molto più velocemente degli altri.
In pratica le rughe delle dita agiscono come il battistrada negli pneumatici.

La pelle delle dita, inoltre, si raggrinzisce perché si gonfia d’acqua e questo fenomeno reversibile è controllato dal sistema nervoso.
Ne è la prova il fatto che, se i nervi dell’ultima parte della dita sono lesionati, le dita a mollo non raggrinziscono.

Via focus.it

di Eliana Avolio