Profumi unisex: provarli o non provarli?

Articolo scritto da Melania del blog Mel’s Choice
L’olfatto è uno dei primi sensi che si sviluppano dopo la nascita. Sin da piccoli riusciamo a riconoscere gli odori e forse è proprio per questo motivo che da subito tendono ad essere categorizzati secondo il genere.

Così come esistono “abiti da maschio” e “abiti da femmina”, i profumi ricadono nelle due categorie diverse determinando la concezione per cui profumi più dolci, fiorati e rosati sono attribuiti al genere femminile; i profumi più freschi e decisi, invece, a quello maschile.

A sinistra, il profumo Davidoff e a destra il produmo Prada Candy, decisamente dolce e femminile
A sinistra, il profumo Davidoff e a destra il produmo Prada Candy, decisamente dolce e femminile

Ma una recente tendenza nel mondo del beauty sta cambiando i cardini della scelta delle fragranze da utilizzare per completare un look e, soprattutto, sta cambiando il target per il quale viene creato un profumo: non più necessariamente guidati dalle scelte di un pubblico solo maschile o solo femminile, i moderni profumieri decidono di puntare alla creazione di aromi che rispecchino una determinata personalità, indipendentemente dal sesso.

Come il nuovo profumo ‘SPORT’ di Acqua dell’Elba, in versione Unisex. Una fragranza agrumata e fiorita pensata sia per Lui che per Lei. Creato con le note di limone, bergamotto, pepe (agrumi), gelsomino, mughetto, geranio e giglio di mare (fiori), di salvia, legno di cedro e legno di corbezzolo (legni).

bottiglia_sport_
il nuovo profumo ‘SPORT’ di Acqua dell’Elba
Il profumo Girl di Pharrell per Comme des Garcons
Il profumo Girl di Pharrell per Comme des Garcons
Il profumo di Jeremy Scott per Adidas Originals
Il profumo di Jeremy Scott per Adidas Originals

I profumi unisex non potranno di certo sostituire le fragranze maschili e femminili in senso stretto, ma sicuramente rappresentano un’alternativa interessante al solito aroma spiccatamente da donna o da uomo senza restare nel mercato di nicchia dove fino ad ora erano rimasti.

Sono recenti, infatti, lanci di profumi unisex anche di personaggi famosi, come “Girl”, fragranza firmata da Pharrell Williams in collaborazione con Comme des Garçons o quello di Jeremy Scott per Adidas lanciato per il 2015. Da menzionare anche la collezione di Diana Vreeland, giornalista statunitense e importante firma di Vogue e Harper’s Bazaar, che ha creato un range di profumi volti a “rompere gli schemi”, come ha dichiarato lei stessa, a partire dal fatto che sono unisex.

Uno dei profumi unisex di Diana Vreeland
Uno dei profumi unisex di Diana Vreeland

Il brand iniziatore di questa tendenza è sicuramente Calvin Klein, da anni simbolo di una spiccata androginia nelle sua campagne sia beauty che fashion. Aspettatevi dunque di trovare sempre più marchi dedicati ai profumi unisex negli stand delle profumerie, e non abbiate paura di provarli perché magari la vostra nuova fragranza preferita potrebbe essere proprio tra queste.

di Redazione