Quando l'obesità diventa un gioco

Eagle Mountain, Utah. Drew Manning, personal trainer trentenne scolpitissimo, lo scorso 7 maggio ha deciso di iniziare ad ingrassare fino a diventare obeso. Ma solo per gioco.

Schemi del gioco…

7 maggio 2011 - L'inizio
7 maggio 2011 – L'inizio

15 ottobre 2011 - Verso la fine
15 ottobre 2011 – Verso la fine

C'è uno scopo a questa tortura?

L’obiettivo è quello di stimolare le persone a mettersi in forma, cercando di superare le barriere fisiche, ma soprattutto quelle emotive che bloccano le persone ad intraprendere un percorso dimagrante.
“Spero di ottenere una migliore comprensione di quanto sia difficile davvero essere in sovrappeso. So che sarà solo per 6 mesi, ma almeno aprirò una piccola finestra sul loro mondo cercando di riuscire a capire meglio le loro difficoltà”. Queste le parole del personal trainer.

Controindicazioni inaspettate

In realtà, questa esperienza pare si stia rivelando un tantino difficile. Lui stesso ha ammesso che l’aumento di peso ha inciso fortemente sullo stato d’animo, rendendolo sempre più triste, demotivato e un tantino depresso.

Del resto come biasimarlo… passare da una M ad una XXL porta spese di denaro per rifare il guardaroba, e un cambio di vita radicale: le energie diminuiscono, i problemi di salute aumentano e il desiderio sessuale si affievolisce (povera moglie!).
Insomma Drew il gioco vale realmente la candela?

E tu cosa ne pensi? Credi che un’esperimento del genere possa essere educativo? Bah, staremo a vedere!

di Eliana Avolio