Shampoo secco: che cos'è e come si usa

Vaporizza a 15 centimetri di distanza in modo generoso
Vaporizza a 15 centimetri di distanza in modo generoso

Conosci lo shampoo secco?
Devo ammettere che, prima di questi ultimi mesi, ne ho sempre sentito parlare ma non avevo mai provato questo genere di prodotto.
Non so come mai ma, ad essere sincera, non sono mai stata incuriosita dal suo utilizzo perché pensavo di non averne bisogno.
Quando, però, ho avuto la possibilità di provarne alcuni, ho accettato la sfida con gioia e mi sono dovuta ricredere.
Stiamo parlando, infatti, di un prodotto che ha le sembianze di un comune spray o lacca per capelli ma che, una volta applicato sulla chioma, li lava senza bisogno né di acqua né sciacquarli.
C’è di più: infatti questi prodotti nutrono in cuoio capelluto e i capelli proprio come farebbe uno shampoo normale aiutandoti anche per quanto riguarda lo styling e la lucentezza.
Perché è da provare? Insomma, ammettilo: quante volte ti sei guardata allo specchio e i tuoi capelli non ne volevano sapere di stare come volevi tu e hai risolto tutto con una coda di cavallo, una treccia o uno chignon?
Questo prodotto ti farà dimenticare gli hairstyle di salvataggio!

Come si usa

Shampoo secco: si usa proprio come una lacca!
Shampoo secco: si usa proprio come una lacca!

Dopo aver provato differenti tipi di shampoo secco, posso confermarti che, a parte rare eccezioni, la procedura è sempre la stessa.
1) Prendete il vostro shampoo secco e agitatelo leggermente.
2) Iniziate a vaporizzare il prodotto sui vostri capelli, in modo generoso, dalle radici alle lunghezze.
3) Assicuratevi di non aver lasciato scoperta nemmeno una zona e, ripeto, siate generose ma senza finire il prodotto!
4) Siete soddisfatte? Bene, chiudete lo shampoo e aspettate dai due a i tre minuti.
5) Una volta fatto trascorrere questo tempo, prendete una spazzola e pettinate energicamente i vostri capelli in modo da togliere eventuali eccessi di prodotto.
6) I capelli si presentano immediatamente più soffici e puliti sia al tatto che a livello visivo.
Come vedi la procedura è facilissima: certo, se sei una riccia come me diventa problematico pettinare i tuoi capelli, infatti mi piace utilizzarlo quando, magari, ho la piega, oppure delle onde create con la piastra o ancora, perché no, quando ho la coda ma voglio che le mie radici siano luminose e belle.

Alcuni tipi di shampoo secco
Alcuni tipi di shampoo secco

Come puoi ben immaginare, esistono davvero tantissimi tipi di shampoo secco.
Qui, però, te ne propongo tre, quelli che ho avuto modo di provare e che mi sono piaciuti.
Inizio con quelli della grande distribuzione che puoi trovare facilmente:
Garnier ha da poco lanciato lo shampoo secco senz’acqua, il primo che ho provato e con cui mi sono trovata davvero bene (150 ml per 5,49 €). Anche Sephora, con il suo Shampoo secco, mi ha soddisfatta: con una sola spruzzata bye bye sebo in eccesso! (75 ml per 7€).
Ultimo, ma non ultimo, un prodotto di Klorane che si può trovare in farmacia: è al latte di avena e, proprio per questo, è super nutriente (ha un odore favoloso!) ed è perfetto per chi cerca qualcosa di delicato (150 ml per 11,90 €)

di Alessandra Nido