Surgelare i cibi non fa male

La conservazione del cibo, specialmente in un periodo come questo in cui tutto è a favore del biologico, del fresco e del chilometro zero, è sempre oggetto di discussione.

È notizia di questi giorni che surgelare i cibi non altera i valori né in termini nutrizionali né di mantenimento delle vitamine anzi, il congelamento conserva vitamine e minerali meglio e più a lungo rispetto a lasciare i prodotti freschi in frigo.
Ad esempio, la verdura fresca se non consumata subito, dopo pochi giorni perde naturalmente l’80% della vitamina C, come afferma Brian Young, responsabile della British Frozen Food Federation (Bfff).

I dubbi sorgono spesso su determinati alimenti, come ad esempio il pesce: “I congelatori a bordo dei pescherecci permettono di conservare sotto lo zero il pescato entro poche ore dalla cattura. Così si mettono in sicurezza le qualità nutrienti e il pesce tende anche ad essere più economico, di circa il 25%, ed è più facile da trasportare.” l’importante è guardare sempre la provenienza ed assicurarsi che sia stato pescato in acque fredde e sicure.

In conclusione: essere scrupolosi quando si fa la spesa non è mai abbastanza ma diciamo che possiamo tirare un sospiro di sollievo per quanto riguarda i prodotti surgelati, controllare sempre le etichette è cosa buona e giusta, ma non demonizziamo i surgelati, oltre a risolvere i problemi di cene improvvisate non danneggiano minimamente le proprietà degli alimenti.

di Alessia Mariani