Tumori: si opera sotto ipnosi

Il primo caso in Italia risale al 2013.
Una signora di 42 anni ha affrontato un intervento chirurgico di asportazione di un melanoma, terminato senza aver provato dolore.
Il caso eccezionale è stato pubblicato sulla rivista «Anaesthesia», testo di riferimento del mondo scientifico del settore. La firma è di Enrico Facco, docente di anestesia e rianimazione al dipartimento di neuroscienze dell’università di Padova.

La signora era un soggetto allergico a diversi farmaci e l’anestesia, propedeutica all’operazione, non avrebbe escluso eventuali risposte allergiche o choc anafilattico.
L’ipnosi, al contrario, ha bloccato ogni reazione dell’organismo; inoltre ha portato la donna padovana verso uno stato di benessere e assenza di dolore, mantenendo inalterati i valori cardio circolatori.
La donna, finito l’intervento, si è alzata ed è uscita dalla sala operatoria con le sue gambe.

Oggi, apprendiamo la notizia che anche in Francia il tumore al seno si opera con l’ipnosi: da qualche tempo, all’istituto Curie di Parigi, circa 70 donne sono state operate con questa tecnica.
Le pazienti ammalate di cancro al seno sottoposte al trattamento hanno inoltre confermato di ricordare i dialoghi con l’anestesista, ma di aver rimosso qualsiasi sensazione di dolore.
“Ciò che mi faceva più paura dell’intervento – ricorda una donna di 66 anni – era l’anestesia generale. Era il mio dodicesimo intervento chirurgico. E non sempre ho avuto risvegli facili. Posso dire che, se fosse necessario, rifarei l’operazione sotto ipnosi”.

Questa tecnica potrebbe rappresentare una grande svolta in campo medico e potrebbe essere applicata anche in ambito delle cure palliative, per il controllo del dolore cronico ed altre situazioni dove si può intervenire per alleviare la sofferenza fisica del malato.

di Eliana Avolio