Una dieta per perdere i chili presi durante le feste

A Natale è difficile rinunciare a mangiare!
A Natale è difficile rinunciare a mangiare!

Come ogni anno ci ripromettiamo di mangiare poco, rinunciare a quell’invitante fetta di panettone o a quei buonissimi mostaccioli e rococò, (i dolci che preferisco della tradizione napoletana), eppure nonostante i buoni propositi la gola vince sempre sulla ragione.
“Tanto dopo le feste mi metto a dieta!”: quante volte ho sentito questo frase!
Succede sempre cosi, è un classico, io per prima, nonostante il lavoro che faccio, sono una golosa e rinunciare a tutte quelle bontà diventa un sacrificio. Ecco perchè oggi ho deciso di proporti una dieta che consiglio spesso alle mie pazienti dopo le feste natalizie.

Quella fetta golosa di panettone!
Quella fetta golosa di panettone!

Scopriamola insieme!

Si tratta di una dieta leggermente proteica, disintossicante e che ti aiuta a drenare i liquidi in accesso. È molto semplice, ma va seguita scrupolosamente, non sono ammessi errori e, soprattutto, devi iniziarla subito dopo Capodanno: l’Epifania scordatela! Al massimo un pezzetto di cioccolato fondente o una pralina.

Colazione:

1. Caffè o orzo o thè dolcificato con ½ cucchiaino di fruttosio puro o miele;
2. Spremuta di arancia o pompelmo o latte scremato o yogurt magro bianco o alla frutta;
3. 30g di cereali integrali o una barretta di cereali o un frutto.

Lunedì
Pranzo: Pollo o tacchino alla piastra o al forno con contorno di verdure a piacere
Cena: Pesce fresco o surgelato con insalata mista, finocchi e carote

Martedì
Pranzo: Minestrone completo o zuppa di legumi con contorno di peperoni o melanzane alla piastra
Cena: Minestrone completo o zuppa di legumi con contorno di peperoni o melanzane alla piastra

Mercoledì
Pranzo: pesce oppure tonno al naturale con contorno di pomodori all’insalata e 3 crostini integrali
Cena: Carne di manzo in brodo vegetale + verdure cotte a piacere

Giovedì
Pranzo: frittata di spinaci o cipolle o carciofi (un uovo e due albumi) con contorno di verdure crude
Cena: Minestrone completo o zuppa di legumi con contorno di zucchine o zucca alla piastra

Venerdì
Pranzo: filetto ai ferri con contorno di broccoli o cavoli o spinaci
Cena: pesce (qualsiasi specie) oppure tonno al naturale con contorno a piacere e 3 crostini integrali

Sabato
Pranzo: scaloppina di pollo (battuta nella farina, condita con olio e limone) o pollo alla piastra (anche allo spiedo sgrassato) con contorno a scelta
Cena: 80 grammi di feta o formaggio primo sale con insalata mista, carote e finocchi

Domenica
Pranzo: 70 grammi di pasta al sugo con misto di verdure alla piastra (peperoni, melanzane, zucchine)
Cena: 150 grammi di prosciutto crudo sgrassato o di tacchino con abbondante insalata o contorno a piacere

Condimenti: non più di 2 cucchiai di olio extravergine al giorno da aggiungere a crudo; limone, aceto, anche balsamico (non la glassa!), quanto basta e spezie a volontà perchè hanno la facoltà di insaporire i piatti, rendendoli più gustosi e appetibili e, cosa più importante, aumentano il metabolismo.

Bevi due litri di acqua al giorno e prima di andare a letto preparati una tisana drenante o rilassante.

Per comodità ho messo i giorni della settimana, ma se decidi di iniziare la dieta di giovedì, considera che devi comunque partire dal lunedì: è importante la successione.
Puoi invertire solo il pranzo con la cena dello stesso giorno, ma non i giorni tra di loro.

Seguila e fammi sapere se ottieni risultati; se hai dei dubbi, io sono qui!

di Eliana Avolio