Manicure perfetta: io faccio così!

suncharme.com
suncharme.com

La volta scorsa ti ho parlato degli smalti semipermanenti, che adoro perché consentono di avere le mani curate a lungo. Amo la praticità, lo ammetto, ma quando non riesco a fissare un’appuntamento con l’estetista è chiaro che corro ai ripari con una manicure fatta in casa. Ma non per questo ci metto meno cura!
Ho pensato quindi di spiegarti come fare ad avere delle mani perfette fatte da sola a casa, con pochi strumenti necessari e a costo zero!

Partiamo con quello che ti serve:

– Acqua tiepida in una bacinella
– Tronchesina
– Forbicine
– Un bastoncino in legno specifico per le cuticole
– Una lima
– Una “penna” correttiva
– Crema idratante
– Smalto base
– Smalto del colore desiderato
– Top Coat

Procedimento

donnamoderna.com
donnamoderna.com

Per prima cosa massaggia le mani con una crema emolliente, insistendo in maniera particolare attorno alle unghie, proprio nel punto in cui le pellicine si sollevano.
Metti le mani in ammollo nell’acqua tiepida per circa 2 minuti, in modo che la pelle si ammorbidisca ulteriormente.
Una volta ammorbidite a dovere, con un bastoncino di legno da manicure, scopri bene l’unghia, andando a spingere via la pelle dalla lunetta.
Pellicine e cuticole vanno poi rimosse con una forbicina o con una tronchesina apposita per le unghie.
Fatto questo, passa a dare una forma alle unghie. Se troppo lunghe, ti consiglio di accorciarle con delle forbicine e di finire il lavoro con una lima per ottenere la forma che desideri, altrimenti la limetta da sola può bastare.
E adesso lo smalto!
Non è importante il colore che scegli, l’unica cosa che conta è metterlo bene: inizia con la base trasparente e, dopo un paio di minuti, passa allo smalto. Non metterne mai troppo sul pennello altrimenti non riesci a stenderlo bene e, partendo dal centro e dal basso dell’unghia, arriva verso la punta. Ripeti l’operazione a destra e a sinistra dell’unghia e poi al resto delle mani.

Decidi tu se dopo qualche minuto (almeno 4-5 direi) è necessario fare una seconda passata per coprire eventuali difetti.
Per una maggiore lucentezza e resistenza io utilizzo uno smalto trasparente lucido, il top coat.
Lascia riposare per almeno 15 minuti ed evita di fare movimenti inconsulti e non necessari.
Se hai commesso qualche sbavatura (all’inizio è facile ma anche dopo vedrai che ti capiterà lo stesso!), puoi correggere l’errore utilizzando delle apposite “penne” che consentono di cancellare completamente lo smalto laddove si è sbavato o un cotton fioc imbevuto di acetone.
Ecco fatto! In pochi minuti una manicure perfetta. Che ne pensi?

di Eliana Avolio