5 frasi di “Grey’s Anatomy” che lo rendono qualcosa di più di un programma tv

 

La scorsa settimana, finalmente in chiaro su La7, hanno iniziato a trasmettere la dodicesima stagione di “Grey’s anatomy.
Saranno pochissime, sono convinta, le fans di Shonda Rhimes che ancora non hanno visto l’ultima stagione delle vicende del Grey Sloan Memorial Hospital: Sky e internet hanno già fatto il loro sporco lavoro, senza contare i detestabilissimissimi spoiler e pure i profili ufficiali del serial di Instagram e Facebook, che, incuranti del fatto che non siamo perfette capre in inglese, ci spiattellano i faccioni più o meno sofferenti (le tragedie sono all’ordine del giorno all’ospedale di Seattle, lo si sa!) dei nostri personaggi del cuore!

...momento depressione...
I protagonisti morti nelle varie serie

Tuttavia, concedo alle abitanti vintage del 2016, il beneficio del brivido di chi ancora non sa che ne sarà di Meredith post morte dell’amatissimo marito Derek, il nostro adorato dottor Stranamore, che si unisce agli abbandoni inspiegabili e dolentissimi di George, Lexie e Mark.

Ciò detto, “Grey’s anatomy”, per quasi tutte le ragazze degne di questo nome, ha segnato indelebilmente la permanenza sul divano, per tutte noi, in quelle lunghe serate d’autunno, che si consumano tra tazzone fumanti di tisana calda, plaid di pile e calzettoni ridicoli…

E’ una malattia, una dipendenza, uno stile di vita…
Passeresti più tempo tra le lenzuola di Alex, Burke, Jackson, Owen, Derek… ?
Avete mai pensato se vi sentite più Meredith, Cristina, Miranda, Arizona, April?
Hai presente le frasi più topiche? Quelle che più e meglio vi hanno influenzate nel farvi innamorare?
No? E allora ci penso io a ricordarvi le più belle
Io, la fan numero uno del serial, che pur avendo già visto tutta la dodicesima stagione, pure in lingua originale, approfitterà per rivederlo, per l’ennesima volta, vi regalerà quelle perle che, se foste alle superiori, trascrivereste sulla Smemo…

1- “C’è stato un momento in cui ho pensato: non ce la faccio! Non posso farcela da sola. Poi ho chiuso gli occhi e ho immaginato me stessa, mentre agivo. E ce l’ho fatta! Ho superato la paura e ce l’ho fatta.”

Voi lo sapete quanto valete? Esattamente quanto siete disposte a mettervi in gioco e a battervi per voi stesse…

la più meditabonda delle protagoniste
La più meditabonda delle protagoniste

2- ” Ma come mai tentiamo se gli ostacoli sono tanto alti e le possibilità di successo tanto basse? Perché non facciamo i bagagli e non torniamo a casa? Sarebbe molto più facile.
È perché, alla fine, non c’è gloria nel facile.
Nessuno ricorda le cose facili.
Si ricorda il sangue e le ossa e la battaglia lunga e angosciosa per arrivare in cima. Ed è così che diventi una leggenda.”

Non sarà con le cose facili che diventeremo qualcuno… Sarà nelle situazioni di pantano, dalle quali riusciremo a uscire, che troveremo il terreno fertile dal quale crescere al meglio!

3- “Ogni volta che crediamo di conoscere il futuro, anche solo per un secondo, questo cambia. A volte, il futuro cambia rapidamente e totalmente. E non ci resta altro da fare se non scegliere la nostra prossima mossa. Possiamo scegliere di avere paura, di restare fermi a tremare, senza muoverci e pensare alla cosa peggiore che potrebbe succedere. Oppure possiamo fare un passo in avanti, nell’ignoto, con il solo pensiero che quello che accadrà, sarà fantastico.”

Non aver paura della paura… Fai quel passo avanti. Fallo.

dottor Stranamore
Dottor Stranamore, impossibile resistere

4- “Ho mentito: non sono fuori dal nostro rapporto, ci sono dentro, talmente tanto che sono umiliata perché sono qui a supplicarti. La tua scelta è semplice: lei o me. Io sono sicura che lei è un gran donna, ma vedi… Io ti amo, in un modo veramente incredibile: cerco di amare i tuoi gusti musicali, ti lascio l’ultimo pezzo di torta, potrei saltare dalla montagna più alta se me lo chiedessi, e ciò che mi porta ad odiarti mi spinge ad amarti. Per cui prendi me, scegli me, ama me.”

Nonostante tutto, nonostante tutte le gambe lunghissime, i sorrisi che sciolgono, i capelli dalla piega perfetta sempre, ricordatevi che voi avete qualcosa in più delle altre, di qualsiasi altra! Abbiate il coraggio di dirlo e farlo valere!

5- ” Sei la mia persona. Ho bisogno di te, viva. Mi rendi coraggiosa.”

...la mia persona...
La mia persona…

Meredith e Christina sai cosa insegnano alle ragazze? Il girls power! Se c’è un uomo, perché un uomo deve esserci, quello deve comunque essere posposto alla vostra persona, quella per la quale dareste la vita e che darebbe la vita per voi… tutta la vita!

di Alice Nember