6 cose per cui non è mai troppo tardi

 

Sapevatelo.
Arriverà un momento, nelle vostre pigre vite, tra un post su Facebook e un cuoricino di ammirazione su Instagram, in cui sarete fuori tempo massimo.
Forse non ve ne accorgerete subito, ma accadrà, potete star certi che accadrà.
Sappiate solo una cosa: il confine tra esuberante e ridicolo si assottiglia con l’avanzare dell’età, questo è poco ma sicuro; quindi premunitevi in tempo, per non mangiare pane pentito poi…

Donatella Versace... stilista eccelsa, icona di moda pessima
Donatella Versace… stilista eccelsa, icona di moda pessima

Parlo ancora una volta di differenza tra età, se non l’avevano capito.
Ci sono cose che fino a 25 anni puoi fare, ma che se protrai oltre i 35, farai ridere tutto il pollaio…

Mi riferisco alle sbronze colossali dove, per rimetterti in piedi, conviene essere soci Aci, ad esempio.

Quei venerdì sera malati, che partono con un aperitivo veloce post ufficio e si trasformano in seratone dove l’ultimo ricordo che avete è di voi stessi sulla consolle, che cercate di spodestare il deejay.
In una discoteca di Milano.
Ma voi siete di Trento, chi cazzo vi ha portato lì!?

girls just wanna have fun
Girls just wanna have fun

Mi riferisco anche a quelle gonne inguinali, simpaticamente ribattezzate giro-passera, le quali hanno lo strepitoso potere di farti sentire sexy e anche se le metti il sabato pomeriggio per fare le vasche in centro sei azzardata sì, ma vuoi non perdonare l’ecletticità guardarobiera dei vent’anni!?

… Solo che se lo fai a 38 anni, anche se hai le gambe di Tina Turner, le cose sono due: ci metti calze iper coprenti e ci vai a cena “conciata” in quel modo. Punto.

Discorso maschilista, ahimè, ne sono ben conscia… Ca va sans dir?!

Non è comunque che agli uomini vada meglio, eh?!

Che se tu, bel Big Jim del mio corazon, hai passato la quarantina e te ne stai in palestra, davanti alla panca per il sollevamento pesi, tutto figo e con la fatica che ti dona, non azzardare la canotta ultra aderente, se mi hai la pancetta dello zampognaro!

voi vi vedete tutti così, vero? ...che tenerezza...
Voi vi vedete tutti così, vero?… Che tenerezza…

Eh sì, care le mie socie ultra trentenni, siamo in bilico, tra coerente buoncostume e la voglia di affermare la nostra rinnovata giovane maturità… Insomma siamo in un cazzo di casino…

TUTTAVIA c’è un MA…

Ci sono cose che prescindono.

Cose che non sono assoggettate al periodo, alla carta di identità, allo status sociale, al vincolo e alla responsabilità.
Cose che non sono in discussione, nonostante tutto, mai.
Quali?
Leggete qui sotto, care le mie cariatidi!

...certo che invecchiare così...
… certo che invecchiare così…

1- LE FESTE

Che sia Natale o la Befana, Sant’Ambrogio o Santa Lucia, ognuno di noi ha il sacrosantissimo diritto a essere euforico, entusiasta, gioioso e traboccante di gioia.
Tutti, nessuno escluso!

Anche mia nonna che ha 86 anni.

2- IL PIANTO

...e se succede pure alla Hillary di commuoversi...
.. .e se succede pure alla Hillary di commuoversi…

E finiamola di collegare le lacrime alla debolezza, al femminuccismo, alla mollezza… Piangere è liberatorio!
Non ce ne sono di discussioni!
Ora, voi uomini duri e donne d’acciaio, lo avete visto “io e Marley”!?
… e volete dirmi che non avete pianto?!

Sì sì… Come no…

3- IL LIMONE DURO

No no, non sto parlando del bacio della buonanotte che nessuno è troppo grande per non riceverlo; sto parlando del bacio vero, quello intenso, sentito, ormonale, con la lingua!

Quello che se te lo danno come si deve, hai già le mutande in testa e non capisci come, visto che i jeans stanno al loro posto…
E non c’è matrimonio, lungo fidanzamento, stanca, noia, abitudine e routine che tengano: donne, il vostro uomo deve limonarvi… altrimenti scegliete un altro più bello, che problemi non ha.

4- I REGALI

è mio?
E’ mio?

Ok, io sono un caso patologico, ma non conosco adulto sul globo che non debba sentirsi elettrizzato la notte del 24 dicembre o che non muoia dalla voglia del proprio compleanno… Non perché festeggia un anno in più, ma perché riceve regali.
E su quelli non c’è data di scadenza per aspettativa e contentezza, anche a 300 anni, se mi vuoi bene e mi fai un regalo, io sarò contenta come Rapunzel fuori dalla torre!

5- I CARTONI ANIMATI

Eh sì, cari i miei abbonati Netiflix/Infinity/On demand… Diciamocelo: i filmoni da 2 ore e passa su Moby Dick ci piacciono, i telefilm ci tengono incollati alla tv, i reality ci rincretiniscono, i documentari ci affascinano… Ma i cartoni animati… Eh beh, il cartone animato è come Chanel, un must!

Non passa di moda e puoi metterlo tutta la vita, mantenendo sempre intatta la tua credibilità… Hai detto fuffa!

6- BALLARE

Non puoi stabilire quando sei troppo vecchia per scatenarti sulla dancefloor… anche quand’essa altro non è che il pavimento del bagno, davanti allo specchio grande; perché non sarai MAI troppo vecchia!
Con la musica giusta, la stupidera inside e la serata che la si potrebbe concludere anche lì, se hai la compagnia giusta per farlo, ballare è il mood più divertente in cui incanalare energie malumori e scoglionamenti varie e variegati.

Sappiate che, a 4 anni dal mio matrimonio, la cosa che più mi manca della vita pre sposalizio, sono le preparazioni mie e di mia sorella sulle note di mille canzoni diverse…

di Alice Nember