8 cose che rendono bella la vita

 

Le cose belle della vita sono poche.
Alcuni dicono essere gratis.
Sarà… io una giornata sfrenata di shopping, a costo zero, non l’ho mai sentita.
A meno che chi mi legge sia Elisabetta Gregoraci, a questo punto capisco perfettamente.
Le cose della vita, per essere belle, devono essere condivise.
Sarà… io un appuntamento con Beckham non lo condividerei.
No, nemmeno se chi mi legge si chiama Victoria e ha l’aria perennemente incazzata.

Le cose belle della vita…
Quali sono le cose belle della vita?
Come si ottengono?
Chi bisogna limonare duro per averle?

Sinceramente credo che ognuno abbia la sua personalissima lista, una classifica di priorità di gaudio che prescinde dal soggetto e che può essere condivisibilissima o alienare completamente.

Quello che ora vi dico e prometto, manco fossi Renzi sul pulpito in Piazza del Popolo [… o era Peppone di Don Camillo?] è che qui sotto troverete un elenco di cose che rendono bella la vita.

Indipendentemente dalla vostra età, dal vostro stato sociale, da come vi divertite il sabato sera, sono certa al 101% che vi troverò assolutissimamente d’accordo sulle 8 cose belle della vita che sono qui a proporvi.

1- SVEGLIARVI AL MATTINO

tutti fuori dal letto
… sarà anche una fortuna svegliarsi al mattino… ma che fatica!

Pensateci bene, perché probabilmente siete troppo impegnati a prendere a pugni la sveglia o a sputi vostro figlio che piange, se state aprendo gli occhi… siete vivi! E’ una figata pazzesca, per la quale non vi incazzereste, ne preghereste per i canonici 5 minuti extra, se foste morti stecchiti!

2- UN PIACEVOLE MESSAGGIO DELLA BUONA NOTTE

Se messaggiando io potessi non dirti mai addio…

Si spazia: dall’amante di fruste e catene, alla Mister Grey, al tenerone tutto coccole in stile Pollyanna, tutto è concesso, lecito e ben gradito. Perché nel freschino delle copertine, tra il sonno e la veglia, dopo aver assunto bicarbonato post peperoni ripieni, è sempre bello ricevere un pensiero da chi speriamo pensarci.

3- INFILARE I JEANS E SCOPRIRE CHE VI STANNO DIVINAMENTE

Tieniti stretto l’uomo dei sogni, ma ancor più il jeans dei desideri!

Non c’è piacere più esplosivo del vedere il proprio deretano sposato in modo sublime, con un paio di jeans. Se vecchi e che non ci entravano più, poi, la situazione fa presto a diventare orgasmica!

4- APRIRE LA BORSA E TROVARE IMMEDIATAMENTE LE CHIAVI

Mary Poppins ci fa un baffo, abbiamo più cose in borsa noi di Eta Beta nel gonnellino. Gli stilisti ci ordinano di comprarle grandi, capienti, pesantissime, ma belle come il peccato e noi, gregge di fashion victim con il cuoio in testa, obbediamo. E poi, immancabilmente, non troviamo una fava di fuca!

Capelli s-piegati sotto la pioggia, mentre sul portone cerchiamo di entrare in casa, fanciulle leggendarie perse nei meandri delle Neverfull di tutto il mondo… quando invece cacci la mano in borsa e ti scontri con lo scoiattolo di peluche, che ti consente di entrare in macchina, dopo un lunedì in ufficio, la settimana prende subito un’altra piega!

5- L’ULTIMA CARAMELLA

Potere del diabete, vieni a meeeee

Arrivare a casa, dopo una di quelle giornate che non si possono sentire… Sapere di dover fare la spesa, perché nel frigorifero c’è più eco di quello della giungla di Tarzan, MA, trovare in fondo al cassetto l’ultimo pacco di caramelle gommose… ecco, quella è una scoperta che mette a posto tutto il resto, che non importa se piove o c’è il sole, se verrà l’Apocalisse o verremo perdonati per i nostri peccati; le caramelle, solo quelle contano.

6- IL PALINSESTO TELEVISIVO CHE VI STRIZZA L’OCCHIO

Che il lunedì sera, che oggettivamente non c’è un cavolo di niente da fare, vi piazzino Pechino Express, che è il vostro programma preferito, è una cosa fotonica! Punto, non ce n’è di banane… perché non dovete accampare scuse o organizzare. Lo schema si estende per qualunque programma pensato e pensabile, anche se, il fatto che voi non usciste per Quark o lo show delle Kardashian, non vi fa particolare onore…

7- TROVARE I SEMAFORI VERDI E LA STRADA SGOMBRA QUANDO SEI IN RITARDO

L’onda verde è il sogno, nemmeno troppo segreto, di tutti gli automobilisti. La invochiamo, come una vecchia tiritera tutti noi che ce ne stiamo col volante tra le mani; ma quando abbiamo fretta è una vera e propria preghiera! Perché quando devi per forza essere in quel posto entro la tal ora, avere tutto quel verde speranza che collabora con noi è presagio di cose belle. Stessa cosa dicesi dell’assenza di vecchi con cappello che guidano e di ragazze titubanti, con le mani alle 10 e 10, che tremano dalla paura di un tamponamento a catena.

8- SCOPRIRE CHE QUELLO CHE TI PIACE E’ SINGLE

Presupposti di un amore splendido!

Lo osservate, c’è uno scambio di sguardi ardito, ma discreto, vi piace un sacco, è quello giusto, ve lo sentite in fondo al clitoride e… E’ SFIDANZATO! Dio che bene… cioè ci sono poche sensazioni che regalano la medesima entusiasta faccia da ebete!

di Alice Nember