Decidere. Come, cosa, quando e perché!

 

Ho imparato che nella vita non c’è solo il bianco e il nero, ma che, oltre alle 50 di mister Grey, ci sono veramente tante sfumature possibili e immaginabili.
Non sono tutti o buoni o cattivi; esiste la bellezza che va oltre ai canoni della perfezione; non c’è solo o carne o pesce, ci sono (ahi noi!) anche i vegani; e la fortuna e la sfortuna sono spesso solo punti di vista.

homer
Non c’è solo il bianco e il nero, esistono molte sfumature

Questo l’ho imparato.

Tuttavia sono un soggettino assolutistico, è nella mia natura, ci posso fare ben poco.

Quindi per me, il mondo è diviso in: nero o bianco, ying o yang, fondente o al latte, salato o dolce, allegria o tristezza, positivi o negativi, Spice Girls o All Saints, Inter o Milan, Buona Domenica o Domenica in, Barbara D’Urso o sanità mentale, Mc Donald’s o Carlo Cracco, Quentin Tarantino o Wes Anderson, Philip Roth o Fabio Volo, estate o inverno, tamarri o snob, centro commerciale o mercato rionale, stadio o teatro, eterosessuali od omosessuali, Blair o Serena, Aniston o Jolie, Dante o Boccaccio, ragione o sentimento, mojito o tisana, mare o montagna.

Non giudico nessuno.
Ognuno può fare quello che vuole.
Ma bisogna saper scegliere.
Cioè, non è che nella vita si può fare sempre i paraculo.
È necessario prendere una posizione, una.

Sul mare e la montagna, ora che siamo in odore di vacanza, vorrei soffermarmi un minutino.

Cosa scegliere?
Perché scegliere una, sacrificando quell’altro?
Qual è meglio?

MARE-O-MONTAGNA1
Mare Vs. Montagna

I team scendono in campo per l’una o per l’altra fazione ed elencano il bello e il brutto… prendete appunti.

PRO DEL MARE

* C’è il mare.
Ci si può tuffare in acqua in ogni istante, senza paura del cloro che rovina l’abbronzatura, ma con la certezza che lo iodio gioverà alla nostra pelle.

* C’è il divertimento per antonomasia.
Nelle località balneari, le occasioni per intrattenersi sono all’ordine del giorno, non c’è mai un momento di noia e le attività possibili paiono infinite.

* La notte è piccola.
Discoteche, falò sulla spiaggia, passeggiate per i viali, Luna Park, incroci che nascono all’aperitivo e non muoiono col sole… Il mare e i suoi lidi sono perfetti per vedere l’alba e per godere del libertino sguardo che nulla vede e tutto concede!

scottature-1070x669
I contro del mare: le scottature

CONTRO DEL MARE

– Le scottature.
Ok, ci si abbronza parecchio, ma ci si scotta altrettanto! E se vi succede, sono cavoli amari, perché con i negozi chiusi fino alle 6 del pomeriggio, che vi inventate tutto il giorno, se non potete prendere il sole, ne fare il bagno?!

– La ciccia sfrenata e sfrontata.
Tutto il giorno orizzontali, a pranzo al massimo un panino… E poi?!
Poi ci si rifà tra mille bibite zuccherinose il pomeriggio e il gelato per merenda e gli infiniti stuzzichini unti e fritti all’aperitivo e le spaghettate cariche cariche a cena e i super alcolici in discoteca e il maritozzo con la panna prima di andare a dormire… Si fa presto a metter su 4/5 chili se non avete più vent’anni e il vostro metabolismo vi ha lasciato a piedi!

– Il rientro a casa.
Dal mare si torna tristi.
Si sono conosciute persone che, al massimo, si risentiranno via Facebook e WhatsApp per qualche mese, prima che il tritatutto del tram tram le distrugga.
E la cosa passerà così, se non si è incrociato il presunto vero amore della vita, che vi lascerà più ulcera che farfalle allo stomaco.
Insomma, con l’abbronzatura se ne andrà tutto il beneficio delle vacanze al mare!

PRO DELLA MONTAGNA

donne-arrampicare-montagna-06
I pro della montagna: ritrovate energia e forma fisica

* Niente dramma da prova costume!
Sebbene faccia caldo anche sui monti con Annette, quest’anno non c’è bikini che tenga! Ergo, fluttuate pure nei vostri punto vita imperfetti, con l’inguine non perfettamente glabro…

* Ritrovate energia e forma fisica.
Lo stile di vita montagnoso è una manna dal cielo: sveglia presto, pasti regolari, tanta attività fisica e solo aria buona!
Alla fine della settimana sarete in gran forma, con un bel colorito e avrete assaggiato cose deliziose; il rientro a casa vi troverà veramente rinvigorite, nello spirito e nel corpo!

* Relax! Take it easy!
Lontane dalle aspettative di movida, avrete tutto il tempo che volete per leggere, ascoltare buona musica, fare progetti per il futuro, lasciarvi alle spalle una stagione di lavoro ardua e impegnativa.
I tempi della montagna fanno bene, perché permettono di ritrovare il piacere delle piccole cose, senza l’obbligo dei grandi impegni!

CONTRO DELLA MONTAGNA

sbadiglio-di-un-neonato
I contro della montagna: monotonia

– L’armadio del delitto.
Tutto lo shopping estivo, fatto di vestitini svolazzanti e colorati e di capetti niente male, che lasciano ben poco all’immaginazione, sono pressoché inutili…
Anche gli alpini hanno le loro pretese, ma vestono alla tirolese…

– Monotonia portami via.
È una vita sana.
È una vita rilassante.
È una vita tranquilla.
Ma è tutti i giorni la stessa minestra!
Vanno bene le camminate, sono bellissimi i paesaggi, è fantastico sentire i sapori di una volta… Un giorno, due, ma… Al terzo… E che due palle!

– Uuuuuu c’è nessuuuunoooo?!
Non siete alla ricerca dell’uomo della vita.
Le vostre vere amicizie sono altre.
Non occorre innamorarsi dell’animatore di turno.
… ma d’estate in montagna, manco sul maestro di sci si può contare!
E va bene che i rapporti estivi sono fallaci, falsi e fugaci… Ma manco un limone a ferragosto?!

di Alice Nember