MADFORMADEINITALY

Matta per il made in Italy,e matta in generale….ma nel vero senso del termine.
Nessuno puo immaginare quanto bisogna battersi e immolari per il made in Italy al punto tale da sembrare fuori testa e fuori contesto!
Avete mai notato quante cose al giorno comprate che sono veramente fatte nella nostra nazione?

Per me ,a volte,si apre una vera e propria caccia…
Mi sveglio al mattino,mi ricordo di chiamarmi Titty per tutte le volte che mio marito mi chiama,soprattutto per cose inutili….;-),come ogni napoletana che si rispetti preparo la moka,e metto su il caffé,e comincio bene perché sull’etichetta della confezione c’é indicato il luogo di torrefazione….fortunatamente napoli…blablabla
Ecco che mi aspetta una doccia rilassante pre-lavoro e mi imbatto nei vari saponi e profumi….tutti importati da ditte italiane….e quindi fatte chissá dove…..sará un fatto psicologico ma iniziami a venirmi il prurito e devo andare in farmacia per comprare un decente sapone  che ha  tutta una serie di ingredienti non cancerogeni(finalmente)ma che costa una barca di soldi…..ma nun fa nient….per la mia pelle questo ed altro!
Crema viso made in Hamburg e profumo (dolce&gabbana)made in UK…. Ma dolce e gabbana non era una ditta superlativamente italiana???
É arrivato il momento di abbigliarsi…ed ovviamente stendiamo un velo pietoso….calze  e intimo made in china,capi  che si dividono tra importati dall’italia e made in china,in vietnam,in taiwan,in turchia,in indonesia…..mamma mia….ma in Italia ci sará ancora qualce operaio e qualche sarto  o siamo diventati tutti manager ,fotografi ,visual ,fashon stylist e cuochi?
Ebbene NO!!!
La prima sono io….me lo ricordo ogni mattina…entro in ufficio e per essere in linea con il trend economico del momento devo a tutti costi  ricordarmi di essere  una shoe designer,svilupp prodotto,grafic-designer,termini che funzionano bene all’estero e qualcuno sostiene che fanno cool anche in Italia e pensare che  non sono ne inglese ne giapponese… menomale!
Intanto la mia giornata comincia ,mi imbatto in tutta una serie di persone che gestiscono aziende di moda e che puntualmente,dal momento che hanno studiato mezz’ora di marketing ed un ‘ora di management,iniziano a mandarmi tutta una serie di input ,che chiamano mood ,da seguire per realizzare scarpe fashion dallo stile italiano,fatte in tutti i posti del mondo tranne che in Italia…..ma chi ce li ha mandati questi?????
Ora capite perché questo stile italiano a volte fa raccapricciare????Scarpe puzzolenti,con strane anatomie,dai tessuti di ferro e dalle linee improbabili……però costano meno!
Allora tutto ok,sono tutti soddisfatti,italiani che disegnano scarpe dallo stile italiano,studiate tecnicamente da qualche guru improvvisato,prodotte all’estero,assemblate in Italia per giustificare il Made in Italy,che poi ripartono per l’estero…..e che dal disegno al prodotto finito sono irriconoscibili!!!
Allora io divento matta,e per tirarmi su provo a riprendere i disegni originali,li guardo,li contemplo,mi viene in mente tutto il pathos impiegatoci per metterli su carta,e dico,questo si che è Made in Italy!!!!
 
Titty

di titiana befa