#divorceselfie: l’ultimo avamposto della demenza

 

C’era una volta un mondo in cui a far notizia erano i grandi amori…
Dopotutto, è da quando siamo al mondo che sogniamo tutte il matrimonio perfetto, no?
Prima lo volevamo perché essere vestite da principesse è fantastico.
Poi perché avremmo voluto essere le protagoniste assolute della vita di tutti, per una giornata intera, senza che nessuna fosse più bella di noi.
Dopo ancora per poter fare invidia alle amiche e far tacere le nostre criticanti madri, che ci dicevano che con quell’acconciatura non avremmo mai trovato l’uomo giusto…
Recentemente per raccogliere fior fior di like su Instagram e Facebook, e partecipare a “4 matrimoni Italia”

[Sospiro sognante…] 

Principesse vestite da sposa, delle quali emulare gli abiti bianchi; uomini affascinanti, pronti a sfoderare un anello di Tiffany per i nostri anulari; cerimonie tenere ed emozionate, “Alleluja” di Jeff Burcklay che solo in “Shrek”, servizi fotografici con baci appassionati e amiche della sposa in attesa del bouquet…  queste le chiavi della felicità, quella non casuale, ma attentamente studiata affinché possa meritarsi di essere definita PERFETTA.

[Sospiro sognante…] 

Inutile fare le dure, il principe azzurro lo vogliamo tutte da sempre ed è solo un dettaglio trascurabile che, da qualche anno a questa parte, trovarlo è sinonimo di potere mediatico, in quel piccolo mondo fatato che è il nostro elenco di amici sui social!
Naturale, perché non c’è quasi nulla di meglio di un bel velo nuziale, seguito da una foto strategica della luna di miele alle Isole Vergini, per consacrarsi regine del network e far notizia tra tutte le persone che, più o meno, ci conoscono!

…Quasi tutte… però…

Schermata 2015-09-07 alle 16.29.18
La coppia in Florida che ha lanciato la moda

 

Si, perché recentemente una coppia made in Florida ha deciso di creare un esaltato hashtag, per festeggiare con un bel sorrisone la separazione appena ottenuta.

#divorceselfieun giocondo auto-scatto, che immortala la ex coppia felice, nell’atto di dire addio al sacro vincolo del matrimonio. Con una boccuccia a scarpetta, simulazione di tristezza; o un aperto sorrisone davanti a mano de-fedizzate; la moda della fotografia a pochi istanti dal distacco definitivo ha velocemente preso piede anche Oltre-Oceano, invadendo i profili degli addicted più folli.

Evoluzione…

La chiamano E V O L U Z I O N E

Insomma, coppiette felici di tutte le età e di tutti i sessi sappiate che, se volete i vostri 5 secondi di celebrità, dovete puntare alla grandissima sul mollarvi consensualmente facendovi un bel selfie a 35mila denti, per la delizia dei vostri follower!

Vi sentireste dei perfetti dementi a fare una cosa del genere?
Trovate che questo sia il più basso gradino della scala involutiva?
Vi augurate di non dover mai ricorrere a metodi tanto biechi, pur di assicurare benessere alla vostra autostima?
Beh… Lasciatevelo dire…
Siete retrogradi!
Dei matusa…

eros e michelle sposi
Eros e Michelle sposi (si son lasciati anche loro)

…dopotutto, si è smontata una coppia che si cantava a squarciagola che “…più bella cosa non c’è, più bella cosa di te, grazie di esistere…”, uscendone più fotografata, cliccata, linkata, likeggiata e osannata che mai… non conviene forse a tutti appendere davvero la fede al chiodo e darci alla spasmodica ricerca del divorzio perfetto, invece di essere quella triste coppietta che si basta vicendevolmente per tutta la vita, in stile “Up” o Sandra e Raimondo!?

 

di Alice Nember