Il fenomeno Barbara D’urso

 

Pare che i pavimenti degli studi televisivi siano stati particolarmente sdrucciolevoli e scivolosi, in questa prima settimana di programmazione televisiva come Iddio comanda…
… sebbene c’è chi dica che, se la De Filippi non salti fuori dal tubo catodico, almeno quelle 13 ore al giorno, non è ancora davvero stagione tv…

1441017083-1441016672-schermata-2015-08-31-12.12.17

La Selvaggiona Lucarelli ha additato la D’Urso, rea, secondo lei, di aver inscenato una caduta esemplare, con lo scopo di portare immediatamente a picchi altissimi lo share del suo “Pomeriggio5”, imitando l’incidente di Lisa Fusco a “Mezzogiorno italiano”, la cui spaccata imprevista e dolorante, è stata riproposta viralmente da youtuber dall’umorismo fino…

La Barbarona nazionale si è difesa a spada tratta: “ho le ginocchia doloranti e bottate!”, ha tenuto a farci sapere.

Barbara-dUrso-6
Barbara D’urso

I fans dei suoi selfie duckface hanno acceso ceri e invocato donna Rosa Berlusconi, affinché vegliasse sulla pover’anima della regina del trash made in Mediaset.

Barbara D’Urso…
… che donnino eclettico e straordinario…
Incarna la quinta essenza della donna che, parlatene bene, parlatene male, l’importante è che se ne parli…

Cosa dire di lei?

Maria Carmela D’Urso, nata a Napoli il 7 maggio 1957, sogna i riflettori e a metà degli anni 70 se ne va in quel di Milano, sognando la moda.

E’ troppo bassa, quindi si ricicla showgirl, per TeleMilano58, quella che sarebbe diventata la rete ammiraglia di Mediaset.

Catapultata in Rai, nel 1978 diventerà un fenomeno per il suo topless, nel programma Styx. Censuratissima per l’atteggiamento poco idoneo per la tivù pubblica, si riscatta alla velocità della luce, lavorando con Baudo a “Domenica IN” e incidendo un singolo di successo, a dimostrazione che non è cosa di oggi che tira più una tetta di un carro di buoi…

Non paga del successo da starlette televisiva scosciata e con petto in fuori, la neo-battezzata Barbara si fa due anni di ossa, tra cinema e sceneggiati televisivi, conoscendo la fama di massa nei panni di una ginecologa dalla vita burrascosa, la dottoressa Giò, prima di approdare al ruolo che la renderà la protagonista dell’astio e del bene placido del pubblico italico: quello di conduttrice televisiva.

E’ con “Mattino5”, “Domenica5” e “Pomeriggio5” che conoscerà la vera fama.

Cavalcando la notizia più splatter, facendo leva su una mimica facciale degna di Jim Carrey, che ne favorisce soprattutto la solidarietà tragica, rendendosi promotrice delle storie più panzane, tipo la maternità da nonna di Carmen Russo, Barbara D’Urso diventa la paladina dell’italiano medio e la spacciatrice di materiale per le polemiche di intellettualoidi e gente con una morale appena bastevole per non desinare con Lucifero.

… che donna strepitosa…
… che animo nobile…
… che virgulto di generosa solidarietà…

Lei è lei.

barbara-d-urso-e-renzi
Barbara D’urso e Renzi

Quella che cade meglio delle altre, che ammicca di più delle corteggiatrici di “Uomini e donne”, che porta Renzi a sbaciucchiare la telecamera e che fa delle pornostar degli angioletti redenti…

Lei è quella che, parlatene bene, parlatene male, l’importante è che se ne parli!

 

 

di Alice Nember