Riattiva il metabolismo

 

Una mia amica l’altro giorno mi ha mandato un sms: mancano meno di 100 giorni a Natale.
Ovviamente me l’ha scritto perché è fuori di testa completamente e poi perché io amo particolarmente le festività natalizie e lei pensava di farmi un gran servizio.
Comunque, questa notizia mi ha ricordato che, tra meno di 100 giorni, il mio fisico pullulerà di calorie tossine e lipidi in eccesso, il tutto più noto con il nome di cene di Natale!

...certo che dire di no ad una fetta di panettone è sacrilegio...
Certo che dire di no a una fetta di panettone è sacrilegio…

Tra i responsabili più colpevoli, ricordiamo il pandoro con la crema al mascarpone o la Nutella, il cotechino con gli spinaci al burro e la polenta, il torrone ripieno di pistacchi e ricoperto di cioccolato…

E se ancora non avete la bavetta effetto Homer Simpson, siete molto poco umani, sapevatelo!

Per sua natura, la vita porta sacrificio privazione e rinuncia e questo è un vero peccato, diciamocelo; ergo sarebbe un sacrilegio negarsi in toto anche i piaceri della vita, che sono passibili di accettazione, no?
Tipo, le gioie della tavola, siete veramente disposte a rinchiudervi nel ligio dovere di mangiare solo cose buone e genuine, sane e dietetiche, nei secoli dei secoli amen?

D A V V E R O!?!?!?

No, ecco, perché io non ce la potrei fare proprio…
E a tal proposito, ho iniziato a informarmi su tutto quello che c’è da sapere per migliorare il metabolismo, espellere tossine e perdere il peso in eccesso, anche ora che sembra essere decisamente presto per pensare ai bagordi festivi!
Per non ritrovarmi troppo sguarnita e non dover vivere di cavolo e acqua detox, da gennaio, con 100mila chili extra…

Quindi, ecco delle regole ottime per preparare il fisico all’incombere delle tavolate ricche di deliziose calorie…

Dite NO al digiuno!

vietato mangiare... vietato mangiare? ma scherziamo?!
Vietato mangiare? Ma scherziamo?!

Premessa doverosa, che vi toglierà quella certezza sbagliatissima, secondo la quale se non si mangia si dimagrisce… CAZZATA!

Se vuoi perdere peso, il metodo Pannella, ovvero il digiuno forzato, non è una scelta intelligente per niente proprio: è importante invece mangiare i cibi giusti, quelli che saziano e mandano buone informazioni a tutto l’organismo, che di conseguenza si attiva, e ci fa avere una buona risposta.

Muovi il culo dalla sedia!

...e non dimenticare, quando ti alleni, della sala pesi!
E non dimenticare, quando ti alleni, della sala pesi!

Sono banale? Bene! E allora sarò banale ragazze mie, l’esercizio fisico è necessario per rimetterci in forma! Ma facciamolo nel modo corretto, usando la testa e non nel senso che prenderemmo a capocciate il muro piuttosto che infilarci le scarpe da running: l’esercizio fisico attiva il metabolismo e quindi il corpo si abitua a funzionare meglio 24 ore su 24 e se il corpo funziona 24 ore su 24, vuoi non smaltire i depositi di grasso ciccioso?

Grasso sì sì sì…

...cose buone piene di omega3...
Cose buone piene di Omega 3…

Quando ci si mette a tavola, ci sono grassi buoni e grassi cattivi. Quelle di noi che hanno dovuto affrontare una dieta, o che masticano di nutrizione e alimentazione, sanno che eliminare del tutto i grassi, è un madornale errore, che porta il corpo a nutrirsi della massa magra, bruciando le parti migliori dell’organismo. Certo, questo non vuol dire che, per accelerare il metabolismo, un panetto di burro è la morte sua, ma significa che si può optare per grassi meravigliosi, come l’Omega 3! Assumere cibi ricchi di Omega3, vuol dire ristabilire il più corretto metabolismo, perché sanno controllare la fame e favoriscono il consumo della cicciosità. Per di più, gli amici Omega3, oltre che essere presenti in pietanze davvero buone come il salmone e la frutta secca, fanno tanto bene anche ai capelli e alla pelle.

Liquidi di qualità!

vivere in modo sano, e mangiarmi quello che mi pare, riattivando il metabolismo, è una grande idea!
Vivere in modo sano e mangiarmi quello che mi pare, riattivando il metabolismo, è una grande idea!

Probabilmente non lo sapete, ma l’aceto di mele, è il riattivatore di metabolismo per antonomasia! Ha proprietà incredibilmente favorevoli, per l’intestino e la sua mobilità, e se prendi due cucchiaini di aceto di mele, in mezzo bicchiere d’acqua, 10 minuti prima del pasto, in poche settimane vedrai un drastico cambiamento: meno fame, una pancia più mobile e piatta e un metabolismo alla Speedy Gonzales! Cibo curativo che consiglio a tutti. Ah, e oltre all’aceto di mele, non dimenticare di fare scorta di the verde! Esso infatti, contiene una sostanza chiamata EGCG che accelera notevolmente il metabolismo del corpo. E poi è stra ricco di antiossidanti che svolgono una potente azione anti-invecchiamento, che schifo non fa! Ah, una piccola accortezza: non risparmiate sulla qualità! Se è possibile prendete the verde in foglie e non nelle bustine del supermercato, c’è differenza!

 Aiutini da tutto il mondo…

...chissà se si ammazzano di the verde e
Chissà se si ammazzano di the verde e cumino…

Che gli omini dagli occhi a mandorla siano più saggi, è una cosa ormai appurata! Dall’oriente viene il cumino, una spezia che si è scoperto avere proprietà incredibilmente favorevoli all’incremento del metabolismo! Nonostante sia ottimo in varie pietanze, se volete fare un training intensivo, prendete mezzo cucchiaino di polvere di cumino (la trovate in tutti i negozi specializzati e anche in qualche supermercato particolarmente fornito) e scioglietelo in un bicchiere di latte vegetale, bevetelo prima dei due pasti principali, ideale colazione e cena, per una decina di settimane consecutive.

Se vi fidate di più delle antiche civiltà dell’America del sud, non fatevi mancare i semi di Chia, un concentrato di energie e sostanze nutritive, particolarmente efficaci per chi fa sport o vuole un trattamento strong sul metabolismo, che viene riattivato grazie alla combinazione di Omega3 e fibre al suo interno. Come assumerli? Facile: mettete in ammollo un cucchiaio di semi in mezzo bicchiere di acqua e limone per una decina di minuti circa, meglio qualcuno in più ma senza esagerare, in questo modo si crea una sorta di gel che ripulisce l’intestino, aumenta il senso di sazietà e facilità l’assorbimento dei suoi nutrienti, anche se, ammettiamolo, al palato non risulta buonissimissimo…

di Alice Nember