10 motivi per assaggiare il caffè di funghi

 

Volete un caffè normale? Un caffè d’orzo? O un caffè di funghi? Fra un po’ potrebbe esservi offerta questa scelta se il caffè di funghi avrà successo. Chi lo ha assaggiato assicura che ha un sapore molto simile a quello del caffè normale, solo che ha meno effetti collaterali e più benefici. Viene prodotto partendo da normali chicchi di caffè che vengono mescolati con alcuni tipi di funghi come il Ganoderma lucidum (funghi Reishi) o il Cordyceps. Lo potreste trovare anche con il nome alternativo di Reishi Coffee o Ganoderma Coffee.

Il Reishi Coffee, caffè di funghi
Il Reishi Coffee, caffè di funghi

Il caffè di funghi contiene meno caffeina rispetto a quello tradizionale, ma ci sono dieci buoni motivi che potrebbero spingerci a voler provare il caffè di funghi, oltre a una insana curiosità:

1) provoca meno bruciori e mal di stomaco perché meno acido

2) non vi farà rimanere svegli tutta la notte se lo bevete al pomeriggio perché ha meno cafferina

3) stimola il sistema immunitario: il caffè è già ricco di suo di antiossidanti, ma l’aggiunta dei funghi aumenta le difese immunitarie

4) abbassa il colesterolo

5) aiuta a dimagrire in quanto aumenta il metabolismo

6) migliora il sistema cardiovascolare: migliora il flusso sanguigno, riduce il consumo di ossigeno e riduce la formazione di placche che intasano le pareti delle arterie

7) protegge il fegato: aiuta chi soffre di epatite B e aiuta a ridurre transaminasi e bilirubina

8) protegge il tratto urinario: aiuta a ridurre i sintomi delle infezioni vescicali

9) aiuta in caso di morbo di Parkinson: una ricerca del 2011 ha visto come il caffè di funghi può aiutare a rallentare la progressione della malattia

10) ha azione antinfiammatoria

di Laura Seri