10 ricette per la tua colazione di Pasqua

 

Della colazione di Pasqua ne parla anche Wikipedia, il che dimostra come sia diventato questo un momento molto importante nella tradizione culinaria e storica del nostro paese.
Più o meno in tutta Italia, infatti, della domenica di Pasqua si attende non solo il classico pranzo, ma anche e (forse) soprattutto proprio la colazione, un grande e sfiziosissimo buffet ricco delle più impensabili prelibatezze.
Ma se dovessimo essere proprio noi a prepararne uno cosa non dovrebbe assolutamente mancare nel nostro menu?

Ecco 10 piatti tipici che non dobbiamo di certo dimenticare.

1) La pizza di Pasqua

pizza-di-pasqua-dolce2-copia-1160x653
La pizza di Pasqua

La pizza di Pasqua è un dolce tipico della tradizione culinaria romana che richiede una lunga lievitazione e che solitamente viene servita per accompagnare sia i salumi sia il cioccolato dell’uovo di Pasqua.
Si presenta come un dolce simile al panettone, anche nella consistenza, ma con cappello a forma di fungo, dalla superficie liscia di colore marrone scuro.
Presenta numerose varianti che passano dall’aggiunta di formaggio a quello del liquore nell’impasto di partenza.

Foto e ricetta di Ifood.

2) Il Casatiello

casatiello-contemporaneo-food
Casatiello

Di origini napoletane il Casatiello è ormai conosciuto un po’ in tutta Italia.
Torta salata dalla forma e dal gusto inconfondibilem il Casatiello è ottimo sia servito tiepido che freddo anche durante la merenda di Pasquetta.

Pecorino stagionato, salame e pepe sono gli ingredienti che proprio non vi dovranno mancare se vorrete prepararlo.
Nello specifico gli ingredienti sono: acqua, farina, lievito di birra, pepe, sale, strutto, grana padano, pecorino, pancetta, salame, scamorza e uova che andranno posizionate a crudo prima della cottura come decorazione.

3) La Coratella con i carciofi

coratella-dagnello-con-carciofi-tag

Simbolo anche questa preparazione della colazione pasquale romana, la coratella è composta da alcune parti dell’abbacchio: il cuore, il polmone e il fegato.
È uno dei piatti che occupa un posto fondamentale nella tradizione culinaria romanesca, che non può mancare assolutamente la mattina del giorno di Pasqua insieme al salame corallina, la pizza al formaggio e le uova sode.

Foto e ricetta di lacasareccia.

4) O’squajo

cioccolata-calda,-cannella-222356
O’squajo

Non so se ne avete mai sentito parlare, ma vi assicuro è molto buona!
Si tratta di una bevanda dolce realizzata con qualche cucchiaino di cacao amaro sciolto in tanto latte caldo, zuccherata e per non farsi mancare proprio nulla sormontata da una generosa aggiunta di panna montata.

Il nome tipico del dialetto romano ci fa capire che anche questa idea è tipica della colazione romana.
In italiano vuole dire “lo squaglio” e dato che ne vale proprio la pena vi segnalo anche la ricetta piuttosto facile:

Ingredienti
5 g di cacao amaro per ogni tazza,
acqua bollente a volontà,
zucchero
panna montata

Procedimento

Fate bollire l’acqua, versatela nelle tazze dove scioglierete il cacao. Zuccherate a piacere e completate con tanta panna montata.

5) Patè di fave fresche con salumi e formaggi 

colazione-pasqua
Le fave fresche

Salumi di tutti i generi: dai più comuni a quello di cinghiale, d’oca, di carne mista e chi più ne ha ne metta.

Sui formaggi c’è certamente da sbizzarrirsi anche se la tradizione vuole in modo particolare il pecorino in tutte le sue declinazioni e poi, ovviamente, non possono mancare le fave fresche: nella loro versione più semplice sino ad arrivare a una vera e propria crema da spalmare sul pane.

Un consiglio? Fate attenzione proprio alle fave: non dovranno essere né troppo grandi e tanto meno troppo piccole

Foto e ricetta di Contemporaneofood di Cristina Saglietti.

6) Scarcella o Treccia Pasquale

scarcella_orizz-1-1160x653
Scarcella

Questa volta siamo in Puglia: dolce tradizionale pugliese di cui rimane memoria nella cantilena che i bambini cantavano con l’avvicinarsi della Pasqua.
In base alla località può cambiare nome e forma: ruota, cestino, colomba, ciambella e quella classica a treccia sono le forme.

Foto e ricetta di Ifood.

7) Crostini con uova di quaglia

crostini-patate-speck-e-uova-di-quaglia-ev.-orizz.-1160x773
Crostini con uova di quaglia

Per la colazione di Pasqua non devono assolutamente mancare le uova sode: che siano semplici, ripiene o condite da salse prelibate sono un piatto must have della giornata. Una variante sul tema di dimensioni ridotte e sicuramente di buon gusto è la scelta delle uova di quaglia: piccole, altrettanto gustose e facili da mangiare in uno solo boccone.

Foto e ricetta di Ifood.

8) Torta salata al salmone e porri freschi

IMG_9101
Torta salata al salmone e porri freschi

Non solo la torta Pasqualina tipica della tradizione culinaria italiana, ma anche tutte quelle che vi piacciono: questa volta siete proprio autorizzate a preparare quelle che vi piacciono di più.

9) Pastiera napoletana

pastiera-21-1160x652
La pastiera

La pastiera è un dolce ormai apprezzato in tutta Italia per quanto sia originaria di Napoli.

Fiori d’arancio, crema pasticcera, canditi, frolla e grano gli ingredienti principali per un mix sublime che se volete un consiglio raggiunge la sua perfezione se servita tiepida o per lo meno a temperatura ambiente.

Foto e ricetta di Ifood.

10) Pancake agli asparagi con salmone

pancakeaspsalmO2-1160x653
Pancake agli asparagi con salmone

I pancake sono un’alternativa salata e saporita alla classica colazione nostrana.
Piatto tipico della tradizione americana, vede mille varianti nel resto del mondo. Abitualmente sono serviti con burro e sciroppo d’acero, questa ricetta ne riprende i concetti fondamentali virando verso i sapori salati.
E’ un piatto facile, veloce e d’effetto, che può essere servito anche per la nostra colazione pasquale.

Foto e ricetta di Ifood.

Infine sulle nostre tavole non dovrebbero mai mancare la corallina, il salame per eccellenza di origini umbre, lungo e stretto, che ha i cubetti di grasso belli evidenziati e carne magra finissima e le uova di cioccolata!

di Cristina Saglietti