Autunno in tavola: Torta salata ai porri e funghi

Archiviato Halloween, a grandi passi ci avviciniamo al Natale e in cucina c’è ancora posto per zucche, tartufi ed ovviamente porri e funghi.

I porri sono davvero speciali e decisamente versatili in cucina, si possono fare flan, risotti, minestre zuppe e finger food senza dimenticare ovviamente le torte salate.

Qualche giorno fa al supermercato ho trovato degli champignon dalla cappella più scura e la mia curiosità in cucina come sempre mi ha spinto a comprarli e provarli in cucina dove si sono rivelati particolarmente saporiti al contrario del solito.

Siete pronti quindi a preparare questa saporitissima torta salata? Ecco come fare.

Torta salata ai porri e funghi
Torta salata ai porri e funghi

Dosi:

Tempo di preparazione:

1 ora

Tempo di cottura:

35 minuti

Che cosa ti occorre:

un tagliere, un coltello, una teglia rettangolare, una padella antiaderente e un cucchiaio di legno.

Ingredienti:

500 gr di champignon
2 porri
un rotolo di pasta sfoglia
un cucchiaio di formaggio spalmabile
un uovo
2 cucchiai di parmigiano
un cucchiaino di timo

2 cucchiai di olio extravergine
sale e pepe q.b.

Pulire accuratamente i funghi con l’aiuto di un coltello raschiando via la terra sulla base e pulendo il cappello con un pezzo di canovaccio inumidito.

Lavare e tagliare a fettine sottili il porro precedentemente risciacquato sotto l’acqua.

In una padella antiaderente mettere l’olio e poi rosolare delicatamente i porri e funghi aggiungendo un po’ d’acqua per aiutare la cottura.

Una volta che i porri si saranno cotti con i funghi spegnere il fuoco e lasciar riposare.

In una ciotola sbattere l’uovo con il formaggio fino ad ottenere una crema omogenea e liscia, aggiungere poi il parmigiano grattugiato ed infine incorporare i funghi e porri precedentemente appassiti.

Stendere la pasta sfoglia su di una teglia (torea o rettangolare non importa) e versare il ripieno livellando il tutto con l’aiuto di un cucchiaio di legno.

Cuocere a forno già caldo a 180°C per 35 minuti circa.

Mangiare calda o tiepida.

di Valentina Barone