Birra artigianale: buona e fresca per l'estate!

Dopo l’articolo di Valentina che vi consigliava 5 vini da spiaggia , io oggi vi parlo della birra. Ma soprattutto della birra artigianale. Fino a qualche anno fa solo pochi la producevano, oggi invece la possiamo trovare in diverse regioni.

In questo periodo poi la birra è perfetta, almeno per me: dove sono in vacanza cerco sempre di bere la birra del posto, come una volta succedeva con “il vino locale” ordinato al ristorante.

Forse io non faccio testo, adoro la birra, la berrei sempre! Vi ho segnalato anche lo scorso anno un paio di notizie e eventi sulla birra proprio a dimostrazione del fatto che mi piace.

In questi giorni di vacanza salentina mi sono imbattuta in nuove birre artigianali locali. Questa, oltre ad essere una bellissima regione per passare le vacanze estive, è anche un paradiso per i foodies. Cibo in ogni dove, specialità diverse in diversi paesi e poi la nascita di birre artigianali che in estate per me non mancano mai!

Mesi fa sono stata invitata dalla città di Lecce a partecipare alla manifestazione Cibarti Expo, che proponeva prodotti della gastronomia locale e non, qui ho assaggiato per la prima volta la Birrozza.

Birrozza, birra artigianale salentina
Birrozza, birra artigianale salentina

La Birrozza è birra a km zero, senza conservanti e non pastorizzata che viene prodotta nella provincia di Lecce. È un birra leggera e beverina ed è disponibile in diverse versioni: chiara e rossa.

Un’altra birra sempre di questa regione è la B94 prodotta anche questa a Lecce in molte versioni, alcune decisamente particolari come ad esempio la birra Malagrika prodotta con malto e con confettura di mela cotogna, tipica di queste zone, che dona un piacevole sapore di frutta sciroppata, oppure quella fatta con il caffè della zona, la birra Santoronzo, con un leggero sapore amarognolo.

Birra artigianale salentina
Birra artigianale salentina

Solo nella zona del Salento ho trovato ben due tipi di birre artigianali, ma in ogni regione ormai impazza la moda, in Piemonte con la classica e nota Baladin, a Rimini con l’Amarcord, nome dedicato al grande Federico Fellini o la romana ‘Na Birretta.

Insomma, le birre artigianali impazzano, sono simpatiche e hanno nomi ed etichette accattivanti. Che il nostro paese abbia creato una nuova moda di degustatori di birra è indiscutibile, magari anche nuovi posti di lavoro e questo non sarebbe niente male… poi se guardiamo il nostro portafoglio una birra artigianale possiamo farla anche noi a casa, sapete? La nuova moda è anche questa!
Chi di voi si è cimentato e ha qualche consiglio in merito o birre artigianali speciali da segnalare? Sono tutta orecchie!

di Francesca Gonzales