Carbonara ai funghi

 

Oggi prepariamo un primo piatto davvero goloso e sfizioso: la carbonara ai funghi.
Variante di stagione di una delle ricette classiche della cucina italiana molto amata e apprezzata.
Fondamentalmente i passaggi sono gli stessi della carbonara classica e gli ingredienti base rimangono invariati.
C’è solo l’aggiunta dei funghi che danno un tocco in più davvero goloso.
Affinché la nostra carbonara ai funghi possa essere molto gustosa occorre avere l’accortezza di utilizzare per quello che serve l’acqua dove si sono fatti ammollare i funghi stessi (al posto dell’acqua di cottura della pasta che normalmente si utilizza per rendere più cremoso il condimento).

carbonara-ai-funghi-1-contemporaneo-food
Carbonara ai funghi

Se riuscite a utilizzare i funghi porcini potrete apprezzare tutto il loro inconfondibile sapore, ma nulla vieta di utilizzare un mix di funghi secchi.

Sconsiglio l’utilizzo dei funghi surgelati perché in questo caso risulterebbero troppo consistenti rispetto al resto degli ingredienti.

Vi lascio quindi alla preparazione della carbonara ai funghi e come al solito “che la creatività sia con voi!

carbonara-ai-funghi-5-contemporaneo-food
La variante di stagione per un primo piatto goloso

Tempi di preparazione:

12 minuti

Tempi di cottura:

8 minuti

Dosi per:

4 persone

Cosa ti occorre:

pentola per la pasta, padella

Ingredienti:

450 gr pasta corta (io ho utilizzato le penne al farro)
120 gr guanciale
80 gr pecorino
25 gr funghi porcini secchi
n.3 uova
n.1 spicchio aglio
q.b. sale e pepe nero

Procedimento:

carbonara-ai-funghi-3-contemporaneo-food
I funghi e la carbonara

Per prima cosa mettere l’acqua della pasta a scaldare e contemporaneamente i funghi secchi in poca acqua calda affinché si ammollino: strizzarli e metterli da parte conservando la loro acqua.

Scaldare una padella antiaderente e aggiungere lo spicchio di aglio in camicia e il guanciale che non deve prendere colore, ma solo scaldarsi e sciogliersi leggermente.

In un recipiente sbattere le uova aggiungendo il pecorino grattugiato, il sale e abbondante pepe nero.

Cuocere la pasta e nel frattempo aggiungere al guanciale i funghi strizzati e ridotti a pezzettoni irregolari: proseguire la cottura a fiamma media qualche minuto e spegnere il fuoco eliminando lo spicchio d’aglio.

Mantecare la pasta gli ultimi minuti di cottura nella padella con i funghi e aggiungere un po’ dell’acqua dei funghi stessi.

Appena la pasta sarà cotta spegnere la fiamma e versarci sopra mantecando ancora le uova sbattute con il formaggio: servire subito.

di Cristina Saglietti