Cercate ricette golose di cucina vegana? Sono arrivati i Vegolosi!

Hanno presentato il loro progetto venerdì scorso, in conferenza stampa durante Fa’ la cosa Giusta, la fiera nazionale del consumo critico e degli stili di vita sostenibili. Che cos’è? È un nuovo magazine online di cucina vegetariana, vegana e naturale, punto di riferimento per chi è curioso e appassionato di buona cucina, senza proteine animali.

Vegolosi.it nasce dalla volontà di tre giornaliste under 35, un grafico e un food blogger appassionati di cucina per creare un punto di riferimento per chi, avendo scelto di non mangiare carne come loro, cerca spunti, ricette, informazioni e consigli per vivere i piaceri della tavola con creatività e allegria.

Vegolosi al completo, da sinistra Federica, Simone, Silvia, Cristiano e Chiara
Vegolosi al completo, da sinistra Federica, Simone, Silvia, Cristiano e Chiara

Cercano nel loro piccolo di sfatare certi concetti legati alla cucina vegetariana o vegana, che sono stati assimilati a tristi mix di verdurine punitive, biscotti insapori e scarso estro nella preparazione delle pietanze. Se visitate il loro sito scoprirete che non è così, anzi.
Troverete del croccante alla banana, delle tortine integrali alle pere e parmigiano e delle piadine rustiche di segale con noci.

Ma non solo ricette sul sito, anche news e articoli dedicati al mondo vegan in generale, autori, cantanti o scrittori partecipano in maniera attiva a questo stile di vita, ed ognuno lascia la sua testimonianza in materia.
A Milano per la presentazione c’era Elio Fiorucci, vegetariano per vocazione che sostiene il progetto di questi ragazzi.

polpettine alla menta dei vegolosi (credits photo Simone Paloni)
polpettine alla menta dei vegolosi (credits photo Simone Paloni)

Ma la scelta di essere vegetariani, da dove arriva? Pare che la nascita del movimento del Vegetarianismo, leggendo su Wikipedia sia legata a movimenti religisiosi, vi riporto il pezzo:
“Le prime testimonianze attendibili di una pratica vegetariana risalgono all’incirca al VI secolo a.C. e sono associate alla nascita dei primi grandi movimenti religiosi: lo Zoroastrismo, sorto nell’antica Persia (attuale Iran) e poi diffusosi e affermatosi in tutta l’Asia centrale e basato sugli insegnamenti del profeta Zoroastro (o Zarathustra), vegetariano e contrario ad ogni genere di azione violenta; il Giainismo, sorto in India e basato sugli insegnamenti di Mahavira, che proponeva ai fedeli un’alimentazione strettamente vegetariana; il Buddismo, nato anch’esso in India sotto la guida di Buddha, che esortava al rispetto per tutti gli esseri senzienti e la difesa della vita; il Taoismo, sviluppatosi in Cina grazie all’opera di Laozi, che considerava la natura come sacra, una concezione che favorì il diffondersi di abitudini vegetariane presso molti suoi seguaci.”

Le statistiche inoltre dicono che in Italia il numero di vegetariani è in continua crescita, nel 2013 circa il 6% della popolazione. Ma molte persone sembrano sempre più attente a come mangiano e alla qualità dei prodotti.

Io per prima non sono una grande amante della carne, la mangio sì ma non tutta, prevalentemente pollo e pesce. Ma sono tranquilla che se non l’avessi in casa, potrei fare anche senza tranquillamente, chissà se con questo nuovo magazine troverò delle idee sfiziose e vegan da portare in tavola!

Chi di voi che leggete è vegetariano? Perchè avete fatto questa scelta?
In tutti i casi, spero che questo link possa esservi utile.
Vegolosi sono anche social e li trovate anche su Facebook e su Twitter.

di Francesca Gonzales