Che differenza c’è tra i diversi tipi di farina di grano?

 

Quanti tipi di farine esistono nel mondo? Tantissimi, talmente tanti che scegliere quello più giusto per le nostre preparazioni non è certo facile. In particolare è la farina di grano a provocarci dei dubbi: lo sapevate che oltre alla farina 0, 00 e integrale, esistono anche le farine di grano 1 e 2? E quali sono le differenze che ci sono tra le varie tipologie? Se nel video qui sotto niente di meno che Gordon Ramsay prova a darci qualche spiegazione, ecco qualche informazione utile per fare un po’ di chiarezza!

????????????????????????????????????
Le farine 0 e 00 sono quelle più raffinate

Farina 00: è la farina che ha subito i maggiori processi di raffinazione, diventando bianchissima. Purtroppo proprio a causa della macinazione del chicco di grano troppo “intensa” si perdono tantissimi nutrienti, come vitamine, sali minerali, aminoacidi. Cosa rimane? L’amido, carboidrati semplici ricchi di zucchero. E’ la farina che alza maggiormente la glicemia dopo l’assunzione! Assorbe il 55% del suo peso in acqua. Oggi si usa per avere pane e pizza più morbidi e anche in pasticceria.

Farina 0: è una farina raffinata, ma con un processo meno “invasivo” rispetto alla 00. Gran parte dei nutrienti viene persa, rimangono amido e un po’ di crusca. Assorbe il 50% del suo peso in acqua. E’ la farina che viene definita “debole”, si usa per fare biscotti, grissini e in pasticceria.

Farina 1: è meno raffinata della 0 e della 00, con una percentuale di crusca leggermente superiore alla farina che la precede. Si usa solitamente per fare del pane con una qualità maggiore rispetto a quello fatto con la farina di tipo 00.

Farina 2: è la farina semi integrale, che mantiene diversi nutrienti e non è “estrema” come la farina integrale. E’ un buon compromesso tra le farine raffinate e quella integrale, per cominciare a sentire il gusto vero della farina, dopo “l’assuefazione” alla farina bianca. Perfetta per la panificazione.

farina1
Esistono poi la farina 1, 2 e integrale

Farina integrale: è quella “pura”, che non ha subito processi di raffinazione tali da “uccidere” tutti i nutrienti. E’ un alimento completo che contiene tutti i benefici del chicco di grano! E’ ricca di fibra e rende gli impasti decisamente più salutari e nutrienti.

 

di Redazione