Come cuocere i cibi nel microonde

 

Il microonde è una gran bella invenzione. Per chi ha sempre poco tempo da dedicare alla cucina, ecco un elettrodomestico che non ci permette solo di scaldare i cibi, ma che ci consente anche di preparare ottimi piatti dimezzando i tempi di cottura (senza dimenticare gli usi alternativi del microonde). Attenzione, però perché non tutte le cose possono andare al microonde: ci sono cibi, ad esempio, che sarebbe meglio evitare di mettere dentro. Ma come si usa il microonde?

Come usare il microonde
Come usare il microonde

1. Il forno a microonde è utile per riscaldare i cibi che contengono molta umidità: ideale per zuppe, lasagne, carne in umido. Per i cibi non umidi, come la carne o un piatto di pasta, bisogna fare attenzione a non seccarli troppo. Per pane e pizza, invece, non è consigliato, perché i cibi diventano immangiabili.

2. Il forno a microonde ci aiuta a cucinare, perché non dobbiamo controllare il cibo mentre cuoce.

3. Grazie al forno a microonde possiamo cucinare direttamente nel piatto di portata, così sporchiamo meno.

4. Nel forno a microonde non possiamo usare strumenti in vetro, in porcellana con metallo, in metallo o in plastiche non pensate per l’elettrodomestico. La plastica non deve mai essere usata con la funzione grill.

5. Nel microonde meglio usare contenitori in pirex o nella plastica apposita. Utile il piatto crisp che consente di cuocere anche dal basso, come in padella.

6. Nel microonde possiamo scaldare e scongelare cibi ricchi di umidità, cuocere le verdure a vapore, sciogliere il miele cristallizzato, tostare la frutta secca, cuocere il pesce al vapore, fondere la cioccolata.

7. Cosa cucinare? Meglio evitare i piatti di pasta e i risotti, perché non risparmiamo tempo. Evitare anche i dolci lievitati, il pane e la pizza. La carne sarebbe da evitare, a patto che non sia macinata o pollame.

E ricordatevi sempre di pulire bene il microonde:

” width=”100%” align=””]

 

di Redazione