Come preparare il carbone dolce della Befana

 

La tradizione vuole che la Befana, una vecchia mal vestita che si sposta usando una scopa volante, la notte tra il 5 e il 6 gennaio riempia le calze lasciate dai bambini vicino al presepe con dolci e piccoli giocattoli, ma soprattutto con del carbone dolce. Prepararlo in casa non richiede molto tempo e potete usare tutti i colori che volete.
Il procedimento è molto semplice, non contiene conservanti e (con mio enorme stupore) non rischierete il molare addentandolo! Si scioglie in bocca e si conserva in un luogo asciutto (attenzione all’umidità che farebbe sciogliere lo zucchero rendendolo appiccicoso!).

Il carbone dolce della Befana

Tempo di preparazione

15 minuti

Tempo di cottura

10  minuti

Dosi per

5/6 blocchi di carbone

Occorrente

fruste elettriche, pentolino, termometro (facoltativo), teglia di alluminio 15×20

Ingredienti

500 g di zucchero semolato
150 ml di acqua
150 g di zucchero a velo
2 albumi
succo di limone
colorante alimentare

Il carbone dolce della befana
I coloranti naturali come il carbone vegetale possono essere sostituiti al colorante artificiale.

Procedimento

Montate gli albumi con 200 gr di zucchero semolato e qualche goccia di succo di limone. Una volta che saranno ben montati, aggiungere lo zucchero a velo setacciato e il colorante alimentare e mescolare con una spatola.

In un pentolino versate 300 g di zucchero semolato con l’acqua e portatelo a bollore. Quando comincerà a diventare più scuro (intorno a 130° per chi ha un termometro) versatevi il composto di albumi montati e mescolate rapidamente.

Continuate a cuocere senza toccare per un paio di minuti, fino a che l’impasto si sarà gonfiato raddoppiando di volume.

Versatelo in una teglia di alluminio e fate raffreddare.

Una volta freddo dividetelo usando un coltello.

di Tamara Pallaro