Come si prepara un perfetto cocktail Americano?

Quale cocktail preparare per un aperitivo a casa con gli amici? Ovviamente non abbiamo che l’imbarazzo della scelta tra i tantissimi drink pre dinner facili e veloci da realizzare anche da chi non è un bartender esperto. L’Americano, ad esempio, è uno dei cocktail più famosi e apprezzati di tutto il mondo, ideale per un aperitivo di gran classe. La ricetta è davvero semplicissima e minimal e gli ingredienti sono pochi. Ma qual è la storia del cocktail Americano?

Il cocktail Americano è un drink tutto italiano. E’ famoso anche con il nome di Milano-Torino, le due città che hanno dato i natali al bitter Campari e al vermut. Pare che sia nato nella seconda metà dell’800, nel bar gestito da Gaspare Campari. E da allora è diventato uno dei cocktail di maggiore successo in tutto il mondo.

Gli ingredienti per preparare il cocktail Americano sono i seguenti: 3 cl di bitter Campari, 3 cl di vermut rosso, soda, ghiaccio, la scorza di un limone e una fettina di arancia a decorazione. Il drink va servito in un bicchiere Tumbler basso.

Come preparare il cocktail Americano: riempite il bicchiere di ghiaccio. Versate dentro sia il bitter Campari sia il Vermut. Completate versando la soda: a questo punto mescolate bene. Guarnite il bicchiere con una fetta d’arancia e la scorza del limone.

Avete visto come è semplice preparare il cocktail Americano? Accompagnatelo all’aperitivo con salumi, affettati, formaggi, cracker, grissini, ma anche con aperitivi di pesce, tacos e magari ali di pollo piccanti.

Vedrete che con il cocktail Americano non sbaglierete mai. E per chi è astemio? Niente paura, perché esiste anche il Virgin Americano: mescolate 3 cl di bitter analcolico, 3 cl di succo cranberry con la soda!

di Redazione