Cosa mangiare se si soffre di pressione bassa

Chi soffre di pressione bassa sa bene che l’estate è il periodo peggiore, perché la stanchezza, i giramenti di testa, le vertigini saranno sintomi costanti, che saranno sempre costanti. Lo sapete che l’alimentazione può aiutarci a migliorare un po’ la situazione? Sappiamo che il sale può essere un grande aiuto per alzare la pressione del sangue, ma conosciamo anche tutti gli altri alimenti che ci possono dare una mano in estate?

In caso di pressione bassa ci sono alimenti che possiamo e dobbiamo mangiare e altri che, invece, dovremmo limitare o eliminare, per evitare di vedere i valori abbassarsi ancora di più, aggravandosi così i fastidiosi sintomi che non ci permettono di godere pienamente della bellezza dell’estate.

Per combattere la pressione bassa e quindi alzarla un po’, dovremmo mangiare tanta frutta: albicocche, pesche, agrumi, banane, fichi, uvetta, meloni, tutta frutta di stagione, insomma. Verdura e legumi sono da portare spesso in tavola, come insalata, pomodori, spinaci, zucchine, ma anche fagioli, lenticchie.

Via libera anche ai cereali, ad esempio orzo, riso integrale, crusca di avena. Ogni giorno possiamo bere tanta acqua per idratarci, almeno due libri e magari acque arricchite con sali minerali, ma anche un paio di tazzine di caffè o di tè che fanno bene a chi soffre di pressione bassa.

Tra gli altri alimenti, possiamo citare lo zenzero, la liquirizia e il cacao: il cioccolato fondente può essere un’ottima scelta per uno spuntino goloso e sano.

Cosa evitare? L’alcol è assolutamente vietato se soffrite di pressione bassa!

di Redazione