Estate 2017, i cibi più particolari che porteremo in tavola

L’estate è tempo di sperimentazioni, soprattutto a tavola, dove amiamo portare cibi e alimenti particolari, magari esotici, che siano buoni e facciano anche bene. Complici le vacanze in zone italiane e del mondo particolari, dove si mangiano cose diverse rispetto a noi, ecco che anche noi possiamo portare in tavola alimenti curiosi, tutti da gustare. Ecco i cibi più insoliti dell’estate 2017 secondo Business Insider, da inserire subito nella nostra lista della spesa.

Albero del pane: una pianta tipica del sud est asiatico e dell’Oceano Pacifico. I frutti cotti hanno lo stesso sapore del pane appena sfornato.
Cicoria selvatica: le nostre nonne la usavano spesso per preparare infusi e decotti, fa anche bene per prendersi cura della pelle.

Giaco: i frutti di questa pianta esotica sono molto buoni, si possono mangiare freschi, fritti, disidratati, sotto forma di succo.
Crescione d’acqua: una pianta aromatica che possiamo utilizzare per le nostre insalate.

Bucce di banana: lo sapete che si possono mangiare e sono ricche di fibre, vitamina C, vitamina B6, potassio e magnesio?
Barrette proteiche a base di grilli: forse in Italia ci vuole ancora un po’ perché arrivino nei nostri supermercati!

Acqua di broccoli: quando li cuocete, conservate l’acqua di cottura che possiamo poi usare in sughi, salse, decotti ricchi di salute.

Cavolo rapa: si può mangiare crudo in insalata o cotto al vapore, ma anche bollito, per un pieno di vitamine.

di Redazione