Passate di pomodoro e marmellate: come fare le conserve per l'inverno!

Vi sarà capitato di sicuro di vedere la vostra mamma, nonna o zia, preparare delle conserve o la passata di pomodoro nel periodo estivo.
È un classico per la nostra cucina: mettere via le cose buone ricche di sole per l’inverno.

Addirittura ci sono persone, food blogger e amanti della cucina che si sono ritrovati per un’intera domenica solo per prepararne tante, con un tema unico “metti l’estate nel barattolo”… guarda cosa hanno combinato questi amici!

Oppure chi come Laura, un’altra food blogger, ha indetto un contest sul suo blog, proprio in tema “conserve e marmellate” la sfida di agosto!

Eh sì, perché questo è il periodo ideale, volete vedere come si deve fare, oppure volete qualche idea?.
Leggiamolo insieme.

Come si fa una confettura o marmellata?

Barattoli da sterilizzare
Barattoli da sterilizzare

Per prima cosa dovete acquistare il prodotto da utilizzare (pesche, albicocche, pomodori, cipolle etc) lavarlo bene e asciugarlo.

Poi dovete sterilizzare i barattoli che userete come recipienti del vostro preparato, lavandoli e mettendoli in una pentola di acqua bollente e lasciarli a bollire per circa 10 minuti. Poi metteteli su uno strofinaccio pulito capovolti per farli asciugare.

A questo punto (dopo che avrete cucinato il vostro prodotto scelto come preferite) lo metterete all’interno del barattolo, che capovolgerete e metterete in un luogo buio a far raffreddare.

Si conserverà per molto tempo, almeno un anno, ma una volta aperto ricordatevi che nel giro di 10 giorni dovete consumare il suo contenuto.

barattolo di marmellata
barattolo di marmellata

Alcuni esempi di preparazioni…

Marmellata di frutta
Marmellata di verdura, la cipolla di tropea è fantastica
Passata di pomodoro
Conserva di frutti di bosco
Confettura di peperoncini piccanti
Composta di fichi e mandorle
Conserva di zucchine in agrodolce
Marmellata di pomodori verdi
Confettura di carote

Questi vogliono essere solo alcuni esempi di quello che potete realizzare e gustare, se salato magari su una tartina per ospiti improvvisi o se dolce, per la vostra colazione.

Buon lavoro!

di Redazione