Farinata con radicchio trevigiano

 

Con dicembre inauguriamo il periodo delle cene pre-natalizie con colleghi e amici, spesso si mangia fuori casa e così cibi un po’ più grassi del solito entrano di prepotenza nelle nostre cene e pranzi. Cosa mangiare a casa per avere un piatto equilibrato, leggero e non sentire la fame?
La farina di ceci è un ingrediente perfetto per creare una frittata senza colesterolo, molto saziante e digeribile anche da chi è un po “insofferente” nei confronti dei legumi.
Il radicchio di Treviso è un’insalata invernale dal sapore pungente- amaro, ottimo da abbinare a ingredienti più dolci come del riso integrale oppure come in questo caso utilizzato all’interno della nostra frittata con farina di ceci.

078_farinata radicchio_02
Frittata con farina di ceci e radicchio trevigiano

Tempo di preparazione:

10 minuti

Tempo di cottura:

15 minuti

Dosi per:

1 persona

Occorrente:

una ciotola e una piastra antiaderente per piadine

Ingredienti:

200 gr di farina di ceci
100 ml di acqua
1 cespo di radicchio di Treviso
1 cucchiaio di olio evo
1 cucchiaio di olio di girasole bio
3 pizzichi di sale

Procedimento:

Il radicchio di Treviso preferisco farlo appassire con un pizzico di sale e un cucchiaio di olio extravergine di oliva; appena pronto lo lascio da parte a farlo raffreddare e preparo l’impasto della farinata.

In una ciotola metto la farina di ceci, aggiungo 2 pizzichi di sale (uno a persona) e mescolo con una frusta.
Sempre con la frusta aggiungo l’acqua a piccole dosi mescolando continuamente fino a quando avrò amalgamato gli ingredienti.
Ora ungete una piastra per piadina o una pentola antiaderente dal fondo piatto, con un cucchiaio di olio di girasole bio, con questa dicitura saprete di aver acquistato un buon prodotto. Per mettere meno olio potete passare della carta assorbente ungendo molto bene anche i bordi della piastra.

Vi consiglio di versare metà della dose indicata e preparare due farinate altrimenti non cuoce all’interno.
Solo quando è calda la piastr,a con fiamma alta versate l’impasto al quale avrete aggiunto il radicchio e dopo una decina di secondi abbassate la fiamma e coprite con un coperchio.

Vi accorgerete che riuscirete a staccarla quando sentirete “sfrigolare” la frittata, attendete 4 o 5 minuti e giratela dall’altra parte con l’aiuto del coperchio e sarà pronta quando al tatto non ci saranno più parti molli e si sarà formata una piacevole crosticina croccante esterna.

Accompagnatela con del radicchio saltato o delle verdure a foglia verde sempre di stagione!

078_farinata radicchio_01
Farinata con radicchio trevigiano saltato

di lakritchen