Gelo di pesche al profumo di amaretto

 

Di solito si parla di “gelo di melone“, anzi “gelo di mellone“, riferendosi ad un dessert freschissimo e delicatissimo all’anguria, tipico della cucina siciliana, preparato in particolar modo nel giorno di Ferragosto.
Come tutte le ricette che hanno avuto successo e che nel tempo hanno riscontrato le preferenze dei più, anche il gelo di mellone vanta numerose declinazioni differenti: gelo di melone giallo, gelo di melone bianco, gelo di fragole e proprio gelo di pesche.

gelo-di-pesche-al-profumo-di-amaretto-contemporaneo-food
Gelo di pesche al profumo di amaretto

Non è una gelatina, ma un dolce reso corposo dall’aggiunta di amido di mais che gli permette di compattarsi dandogli una buona struttura.

Il gelo di pesche è un dessert delicato, veloce e facilissimo da preparare ed è reso ancora più goloso dall’aggiunta di croccante granella di amaretti e di piccole scaglie di cioccolato bianco da aggiungere sulla superficie.

La sua preparazione è senza dubbio immediata e facilissima: necessita solo del tempo necessario per riposare e rapprendersi in frigorifero.

gelo-di-pesche-al-profumo-di-amaretto-contemporaneo-food
Gelo di pesche al profumo di amaretto

E’ ottimo da gustare nelle calde serate di fine estate e in tutte quelle volte in cui si ha voglia di qualcosa di dolce senza però volersi appesantire.

Un’unica attenzione: va rigorosamente servito freddo!

Vi lascio alla ricetta e come sempre “che la creatività sia con voi!

gelo-di-pesche-al-profumo-di-amaretto-contemporaneo-food
Gelo di pesche al profumo di amaretto

Tempo di preparazione:

2 ore e 15 minuti

Tempo di cottura:

10 minuti

Dosi per:

4 persone

Cosa ti occorre:

frullatore, pentolino capiente

Ingredienti:

400 gr polpa frullata di pesche mature
n.1 limone
50 gr zucchero semolato
40 gr amido di mais
n.3 cucchiai scarsi liquore all’amaretto
n.12 amaretti secchi
30 gr cioccolato bianco

Procedimento:

gelo-di-pesche-al-profumo-di-amaretto-contemporaneo-food
Gelo di pesche al profumo di amaretto

Frullare le pesche.

Scaldare il succo di pesche aggiungendo lo zucchero semolato, mezzo limone e l’amido di mais. Mescolare di continuo. La cottura deve avvenire a fiamma bassa e durare non più di 10 minuti.

Verso la fine assaggiare e aggiungere altre gocce di succo di limone sino a che l’acidità sia sufficiente per esaltare al massimo il sapore delle pesche.

A fiamma spenta aggiungere il liquore all’amaretto, mescolare delicatamente e lasciare intiepidire.

Versare il gelo in bicchierini o piccoli barattoli di vetro.

Lasciare in frigorifero per almeno due ore.

Servire il gelo di pesche freddo con l’aggiunta di alcuni amaretti secchi sbriciolati al momento e scaglie di cioccolato bianco.

di Cristina Saglietti