I 13 alimenti più pericolosi per la salute

La Coldiretti, al forum di Cernobbio, ha presentato una lista di prodotti alimentari potenzialmente pericolosi: la black list è stata realizzata tenendo conto delle rivelazioni contenute nell’ultimo rapporto del sistema di allerta rapido europeo che riguarda gli allarmi per rischi alimentari, provocati da microtossine, metalli pesanti, residui chimici, diossine, additivi e coloranti. Il cibo Made in Italy è sicuro e di grandissima qualità, ma non lo stesso possiamo dire degli alimenti che provengono da altre parti del mondo. Ma quali sono i cibi potenzialmente pericolosi per la nostra salute?

Pesce dalla Spagna, per la presenza di metalli pesanti in eccesso come mercurio e cadmio.
Dietetici e integratori dagli USA, per la presenta di ingredienti e novel food non autorizzati.
Arachidi dalla Cina, per la presenza oltre i limiti di aflatossine.

Peperoni dalla Turchia, per la presenza oltre i limiti di pesticidi.
Pistacchi dall’Iran, per la presenza oltre i limiti di aflatossine.
Fichi secchi dalla Turchia, per la presenza oltre i limiti di aflatossine.

Carni di pollo dalla Polonia, per contaminazioni microbiologiche, come la salmonella.
Nocciole dalla Turchia, per la presenza oltre i limiti di aflatossine.
Arachidi dagli USA, per la presenza oltre i limiti di aflatossine.

Pistacchi dalla Turchia, per la presenza oltre i limiti di aflatossine.
Peperoncino dall’India, per la presenza oltre i limiti di aflatossine e anche di salmonella.
Albicocche secche dalla Turchia, per la presenza oltre i limiti di solfiti.

Noce moscata dall’Indonesia, per la presenza oltre i limiti di aflatossine e per i certificati sanitari carenti.
Carni di pollo dai Paesi Bassi, per contaminazioni microbiologiche.

di Redazione