Idee pausa pranzo per le ragazze indaffarate

 

Quando si tratta di pausa pranzo di certo la parola d’ordine non è la calma. Si corre, si ordina qualcosa al volo, si porta il pranzo pronto da casa, sì, ma quanto tempo occorre per prepararlo? E che senso ha perdere tanto tempo ai fornelli se poi non si ha nemmeno la tranquillità di poterlo gustare in pace? Per non parlare di chi addirittura riesce a ingurgitare solo cibi delle macchinette, che di cibo non si tratta.
Tutto questo correre e mangiare la qualunque non fa bene alla dieta, al lavoro post-prandiale, alla salute. Qualche idea per avere un buon pranzo, che ha effetti benefici e che non richiede molta manodopera sarebbe davvero l’ideale.

Ecco qui 5 ricette, una per ogni giorno lavorativo, da provare assolutamente.

Pasta all’humus con verdure e limone

hummus+pasta
Pasta all’humus con verdure.

Se non avete ancora scoperto l’humus, è giunto il momento di farlo entrare nella vostra vita. Ha origini medio-orientali, perciò potrete scoprire un nuovo mondo per cucinare e condire i vostri piatti. Un cibo ricchissimo, perché a base di ceci, di conseguenza molto economico e facile da fare specie quando siamo in crisi creativa in cucina. Se non volete avventurarvi, lo trovate già pronto in tantissimi negozi, specie quelli che rivendono prodotti per vegani.

L’humus può essere usato come contorno, condimento per carne, insalata, addirittura nei panini. Quindi perché non farla diventare una salsa per condire la pasta? Vi piacerà di sicuro.

La pasta all’humus è velocissima (solo 10 minuti totali di preparazione) e soprattutto molto semplice. Un piatto a base di questo ingrediente contiene tante proteine. A voi la scelta del formato di pasta che più vi piace o vi è comodo da mangiare in poco tempo.

La ricetta qui.

Zoodles, o meglio noodles di zucchini

zucchini noodles
Zoodles, noodles di zucchine

La cucina vegana ha un po’ stravolto le nostre abitudini, anche nella forma dei cibi che siamo soliti mangiare. Le zucchine sono una verdura che è sempre presente nelle nostre dispense, si può fare davvero di tutto con loro, anche trasformarle in spaghetti e condirli come meglio credete. Sapete qual è la cosa più fantasmagorica che ancora non vi abbiamo detto? Che non hanno bisogno di essere cotti, basta solo lavare bene la verdura prima di affettarla. Certo, se non vi fidate, potete immergerli per pochi secondi nell’acqua bollente e sono pronti! Ovviamente sono leggeri e sani, tanto che li potete mangiare tutti i giorni. Provateli ogni volta con un condimento diverso: salse fatte di semi e verdure.

La ricetta qui.

Caesar Salad di patate dolci

patate dolci
Caesar salad di patate dolci

Ha un sapore incredibile, come le altre ricette è facilissima da realizzare ed è molto meglio di qualsiasi insalata con patate che abbiate mangiato. Va benissimo per vegani e non, basta eliminare le uova e il formaggio, e poi potete mettere dentro tutto quello che più vi alletta, o semplicemente quello che avete in frigo (a volte è la soluzione migliore).

La ricetta qui.

Panini vegani gluten free

sandwich
Panini vegan gluten free

Il sandwich può essere una grande ispirazione, anche per chi non mangia più la carne perché si possono creare delle vere e proprie meraviglie. Bastano davvero pochi ingredienti basici, a cui si possono aggiungere formaggi di origine vegetale, mostarda e il nostro amico humus che abbiamo citato sopra.

La ricetta qui.

L’immancabile insalatona

Turmeric-Dressing-Salad-edited
Insalatona arcobaleno.

Che gusto c’è a parlare di pausa pranzo, se non includiamo la mitica super insalata in un contenitore che sembra una piscina? Sì proprio quelle interminabili, che ruminiamo per 10 minuti, ma quanto sono buone? E soprattutto quanto possono essere belle, considerando i colori di cui sono fatte le verdure rigorosamente crude che ci metterete dentro? Arcobaleni crudisti che fanno bene al corpo e allo spirito! Ricordate sempre di aggiungere elementi più variopinti possibile, darete così un apporto al vostro organismo quasi perfetto.

La ricetta qui.

di Michela Guida