Il Festival dell’Amatriciana ci sarà, anche per aiutare i terremotati di Amatrice

 

Ad agosto Amatrice avrebbe dovuto ospitare la sua annuale e tradizionale sagra dell’amatriciana, il piatto tipico di questa splendida città, conosciuto in tutta Italia e anche fuori dai confini del nostro paese. Ma il terremoto del 24 agosto 2016 ha fermato la festa, portandosi via non solo le case, ma, purtroppo, anche la vita di moltissime persone (quel terremoto ha causato la morte di 299 persone). A distanza di alcuni mesi, però, la solidarietà per la popolazione colpita (che ha dovuto fare i conti anche con i successivi terremoti di ottobre che hanno devastato il centro Italia) continua e la sagra dell’Amatriciana si farà, ospitata a Roma.

Ad agosto Amatrice avrebbe festeggiato la 50esima sagra
Ad agosto Amatrice avrebbe festeggiato la 50esima sagra

Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, ha dato l’annuncio:

A dicembre da Eataly partirà l’anno 0 del Festival dell’Amatriciana. Il 24 agosto 2016 – aggiunge il primo cittadino del comune reatino più colpito dal sisma di agosto – segna inevitabilmente uno spartiacque per Amatrice. A pochi giorni dal terremoto avremmo dovuto festeggiare la cinquantesima edizione della Sagra degli spaghetti all’amatriciana. Molte persone erano arrivate da tutta Italia per questo evento. Per il rispetto di coloro che non ce l’hanno fatta abbiamo deciso di consegnare la sagra alla storia di Amatrice e di esporre la maglia caratteristica nel museo che verrà ricostruito. Ma non molliamo le nostre tradizioni, e il piatto famoso in tutto il mondo che ha contribuito in modo essenziale a sollecitare la solidarietà di tantissime persone“.

La manifestazione, il Festival dell’Amatriciana, si terrà a Eataly Roma, da venerdì 2 a domenica 4 dicembre. L’evento sarà organizzato da Eataly e dal Consorzio delle Eccellenze d’Italia in collaborazione con il Club de ‘I Borghi più belli d’Italia’, di cui Amatrice è socia dal 2015.

di Redazione