Il polpettone della nonna

 

Il polpettone della nonna, lì per lì una ricetta facilissima e forse banale: sarà proprio vero? La realtà è che al lato pratico non è affatto cosi: il polpettone è sicuramente una ricetta facile che forse fanno tutti, ma che riesce veramente bene a pochi.
Troppo asciutto, poco condito, ripieno sbagliato, troppo morbido, troppo duro e difficile da cucinare: quante insidie si nascondono dietro questo secondo di carne tanto amato da grandi e piccini.
Oggi vi propongo una ricetta facile e piuttosto veloce, con un buon equilibrio, ingredienti semplici e molto gustosi e soprattutto senza nessun tipo di problematica… nemmeno quella della cottura.

polpettone-della-nonna-ricetta-contemporaneo-food
Il polpettone della nonna

Sì, perché spesso è proprio la cottura del polpettone la cosa che spaventa di più.

Me ne sono accorta quando sul mio blog ho chiesto a chi mi segue di inviarmi quelle ricette che piacciono, ma che per qualche motivo non vengono bene per poterle rivedere, rielaborare e farle diventare “ricette che funzionano“.

Arrivati al polpettone si è acceso un interesse notevole: al di là delle ricette più o meno valide, in molti mi hanno descritto come troppo problematica e delicata la fase di cottura del polpettone perché prevede una prima rosolatura in padella.

Chi ha paura di romperlo, chi non sa come girarlo, insomma, sembra davvero un bel problema che troppo spesso fa rinunciare a priori.

Ecco quindi la ricetta che funziona per poter preparare uno dei secondi di carne più amati e sfiziosi: il polpettone della nonna con spinaci e formaggio.

Consigli da seguire:

1) Scegliere carne di qualità e possibilmente inserire almeno un piccolo quantitativo di salsiccia

2) Non mettere uova nella carne, ma solo poco pane raffermo ammorbidito nel latte

3) Essere generosi con il condimento della carne

polpettone-della-nonna-ricetta-contemporaneo-food
Le fasi di preparazione

4) Passare gli spinaci in padella con burro (fatto precedentemente brunire) e uno spicchio di aglio

5) Privilegiare formaggi che fondano in cottura

6) Premere bene e chiudere i lati del polpettone

7) Cuocerlo in forno arrotolato nella carta da forno

polpettone-della-nonna-ricetta-contemporaneo-food
Come sigillare bene il polpettone

8) Solo poco prima di sfornarlo togliere la carta da forno e aggiungere del pane grattugiato e qualche fiocco di burro per una crosticina croccante e super saporita

polpettone-della-nonna-ricetta-contemporaneo-food
La crosticina croccante sul polpettone

Buona ricetta e “che la creatività sia con voi!

Tempi di preparazione:

20 minuti

Tempi di cottura:

25 minuti

Dosi per:

4 persone

Cosa ti occorre:

carta da forno, forno, teglia capiente

Ingredienti:

550 gr carne tritata di ottima scelta

250 gr salsiccia

500 gr spinaci

60 gr mollica di pane raffermo

80 ml latte

130 gr Emmentaler

n.5 sottilette

n.1 spicchio di aglio

n.3 cucchiai di pangrattato

n.1 cucchiai di burro + qualche fiocco per la fase finale della cottura

q.b. sale e pepe

q.b. spezie a piacere (io ho utilizzato abbondante curcuma e poco curry)

Procedimento:

Per prima cosa accendere il forno a 180°Cuocere per pochi minuti gli spinaci precedentemente lavati con la tecnica che si preferisce (al vapore, in poca acqua o al microonde), scolarli.
In una padella far fondere il burro con uno spicchio di aglio e farlo brunire bene: aggiungere gli spinaci e cuocere a fiamma vivace per 5 minuti. Salare. Spegnere il fuoco e lasciare da parte. Ammollare in 50 ml di latte la mollica del pane raffermo.
Preparare la carne lavorando insieme la salsiccia privata della pelle, la carne di qualità, la mollica ammorbidita, il restante latte, sale, pepe e le spezie: mescolare tutto molto bene.

Sistemare sul piano di lavoro un foglio di carta da forno abbastanza grande: stendere l’impasto per ottenere una forma rettangolare, regolare e renderla spessa circa 1 cm. Compattare bene. Sistemare sopra gli spinaci al burro. Coprire tutto con l’Emmentaler tagliato a fette sottili e la sottiletta.
Ricordarsi di lasciare liberi e puliti i bordi. Con l’aiuto della carta da forno incominciare ad arrotolare su se stessa la carne in modo da ottenere un rotolo compatto: non deve fuoriuscire da nessuna parte il condimento, per quanto possa essere abbondante.

La parte aperta deve stare sotto e i lati devono essere sigillati lavorando il tutto come se fosse una grande polpetta.

Stringere bene nella carta da forno formando una sorta di pacchetto. Sistemarlo in una teglia da forno e infornare per 20 minuti.
Togliere velocemente la teglia dal forno e aprire leggermente la carta da forno: cospargere di pangrattato e aggiungere sulla superficie qualche piccolo fiocco di burro: proseguire a cottura per altri 5-8 minuti. Sfornare e servire anche subito: con questo tipo di cottura il polpettone risulterà compatto e piuttosto facile da tagliare.

polpettone-della-nonna-ricetta-contemporaneo-food
Il polpettone della nonna

di Cristina Saglietti