Il pranzo ideale da mangiare nei giorni della Fashion Week

Siete pronte per vivere la settimana più attesa da tutte le amanti della moda? La fashion week sta per arrivare e se si vuole viverla in diretta attimo dopo attimo, sfilata dopo sfilata, non bisogna farsi trovare impreparate. Tra le tante cose da fare occorrerà pur mangiare… giusto? Io ho pensato a un pranzo fai da te con snack per i momenti di calo d’energia: tutte idee colorate, facili, veloci e molto leggere.

Ovviamente non si può mangiare molto e bisogna stare dietro ai tempi stretti che la fashion week ogni anno impone: un’insalata di pollo con fragole e arance e un budino fresco alla banana sapranno saziarvi, dandovi soddisfazione e concedendovi anche qualcosa di goloso.

Una barretta di quinoa o di riso soffiato al cioccolato bianco aromatizzato placheranno poi eventuali momenti down.

Insalata di pollo, fragole e arance

fashion-week-pranzo-1-contemporaneo-food
Insalata di pollo e frutta

Facilissima questa insalata, pronta in pochissime mosse, sempre fresca, leggera e sfiziosa: pollo, fragole, arance e pochissimi capperi saranno gli ingredienti della vostra portata principale super fashion.

Ingredienti: 2 fette di petto di pollo, 1 arancia, 6 fragole, qualche cappero sotto sale, 1 lime, pepe, sale, pochissimo olio extra vergine di oliva, curcuma, menta.

Procedimento: scaldare una padella antiaderente o una piastra e cuocere a fiamma vivace il petto di pollo con curcuma e menta secca. Comporre l’insalata con il petto di pollo a dadini, le fragole a cubetti e le fette di arancia tagliate a vivo e condire il tutto con un’emulsione di succo di lime, olio, pepe, sale e capperi tritati precedentemente sciacquati sotto l’acqua. Sistemare l’insalata di pollo, fragole e arance in un contenitore di vetro…ovviamente scegliete il più carino!

Budino morbido alla banana

fashion-week-pranzo-2-contemporaneo-food
Budino alla banana

Questo dessert è davvero uno spettacolo: leggero, fresco, sostanzioso e capace di ridurre al massimo le calorie dato che praticamente è fatto quasi solamente di frutta. Il risultato sarà una sorta di crema densa e vellutata da mangiare con il cucchiaino andando in giro tra una sfilata e l’altra.

Ingredienti: 4 banane, 1 limone, 180 gr zucchero semolato, 60 gr maizena

Procedimento: frullare le banane con il succo del limone e lo zucchero. Aggiungere poi la maizena e tanta acqua per raggiungere il quantitativo di un litro di contenuto. Versare il tutto in una pentola e far bollire a fiamma moderata per tre minuti girando continuamente. Versare nelle formine e in un barattolo, lasciare raffreddare e far riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Barrette cioccoriso

fashion-week-pranzo-3-contemporaneo-food
Cioccoriso

Chi non ha mangiato almeno una volta il cioccoriso? Io ho pensato di proporvelo nella sua variante al cioccolato bianco e l’ho fatto con la quinoa soffiata, facilmente reperibile nei supermercati. Nulla vieta di utilizzare il normale riso soffiato: ho poi aromatizzato le barrette con della polvere di liquirizia. Voi potrete aromatizzare il cioccolato come più vi piace: cannella, pepe rosa, menta, vaniglia, scorza di arancia essiccata in forno e poi tritata finemente… insomma tutto come preferite!

Ingredienti: 100 gr cioccolato bianco, 30 gr quinoa soffiata, 4 cucchiaini abbondanti di liquirizia in polvere (oppure due di cannella, o 1/2 stecca di vaniglia)

Procedimento: per prima cosa preparare sul tavolo da lavoro un foglio di carta da forno e la spatola per lavorare il cioccoriso. Fondere il cioccolato bianco in un pentolino a fiamma bassissima mescolando di continuo: aggiungere prima l’aroma (vaniglia, cannella o liquirizia) continuando a mescolare e poi il prodotto soffiato scelto (riso, farro o quinoa). Una volta che tutto si è perfettamente amalgamato versare il composto sulla carta da forno e con la spatola incominciare a modellare il cioccolato dando una forma regolare e rettangolare ottenendo uno spessore di 7-8 mm circa. Mettere in frigorifero per circa 30 minuti: tagliare le barrette della dimensione desiderata e servire o confezionare. Quello che non portate con voi alla fashion week conservatelo in frigorifero!

di Cristina Saglietti