Il Mangiadischi: cibo e musica, un binomio vincente!

Vi avevo già parlato del mio interesse per la musica in cucina, per me due cose che si legano molto. Quando mi è arrivata l’email che mi ha fatto conoscere il Mangidischi non ho potuto fare altro che dire WOW!
Vi racconto brevemente che cos’è!

la tavola del mangiadischi (credits photo Aromi Creativi)
la tavola del mangiadischi (credits photo Aromi Creativi)

È un format gastro-musicale che vede l’incontro/scontro creativo tra due mondi non così distanti come si potrebbe pensare: la musica e la cucina d’autore.

Un incontro quindi reale tra chef e musicisti che si incontrano intorno ad un tavolo (come piace a me!) dove uno prepara piatti legati alla musica e l’altro mette o compone musica legata al cibo che andrà a gustare.

Il tutto avviene in diretta, all’interno dell’appartamento Lago a Milano, la location dove viene registrato il tutto in video, con intorno il pubblico, in parte selezionato e in parte libero, che al termine della registrazione si unirà a gustare i piatti che sono stati preparati.

Carlo Spinelli uno dei conduttori del mangiadischi
Carlo Spinelli uno dei conduttori del mangiadischi

Gli animatori delle serate sono: Carlo Spinelli, antropologo del cibo e biografo di chef, scrive di cibo e ha un famoso blog il Dottor Gourmeta. Niccolò Vecchia, giornalista e conduttore radiofonico, dal sito si definisce “uno che parla di musica per lavoro e di cibo per passione”.

La prima puntata ha già avuto luogo nel periodo di Natale e ha visto come protagonisti, per la musica Aloscia Bisceglia dei casino Royale e per la parte food Alessandro Negrini e Fabio Pisani del ristorante Il Luogo.

Nella cucina del Mangiadischi si cucina, si suona, si chiacchiera, partendo da un tema prestabilito per ogni puntata, nella prima era: “Il Potere del Vinile” nella prossima puntata invece il tema sarà “Meridione gastromusicale”!
Se vi piace l’idea sul loro sito trovate tutto dai video della registrazione, ai contatti social.

Un progetto sicuramente interessante da tenere d’occhio a mio avviso!
Ah, un’ultima cosa: sul loro sito, trovate anche la possibilità di registrarvi per partecipare ad una puntata!

di Francesca Gonzales