La frittata con gli avanzi del Natale

Non so a casa vostra, ma da me si mangiano avanzi di Natale e Santo Stefano per parecchi giorni dopo le feste: quello che si può congelare si congela, quello che si può dividere tra il parentame si divide e quello che si può riciclare si ricicla nelle maniere più disparate possibile perché buttare via buon cibo è sempre qualcosa che evitiamo di fare.
Quello che avanza quasi sempre è il secondo di carne: di solito prepariamo pollo e abbacchio, così la carne resta e se magari la riscaldi una volta per evitare di buttarla ti chiedi sempre “e ora che ci faccio?” così l’anno scorso ho sperimentato un riciclo creativo assolutamente sui generis ma che è stato apprezzato e oggi è diventato una sorta di cibo salvifico che mi permette di riciclare quello che avanza senza sentirmi in colpa.
Una semplicissima frittata con gli avanzi vale a dire prendete quello che è rimasto dal Natale o dal Santo Stefano, sminuzzatelo, unitelo alle uova e preparate una frittata: semplice, veloce e soprattutto di gran moda oggi che la crisi ha colpito tutti.
Ovviamente, siccome è una frittata rustica, non posso darvi le dosi esatte ma calcolate ad occhio e vedrete che non avrete problemi.

Frittata con gli avanzi di Natale
Frittata con gli avanzi di Natale

Tempo di preparazione: 10 minuti

Tempo di cottura: 15 minuti

Dosi: 4 persone

    6 uova
    avanzi di carne sminuzzati
    avanzi di verdure sminuzzati
    una mozzarella
    sale
    pepe
    1/2 cipolla
    12 bicchiere di acqua calda
    olio di semi

      Prendete la cipolla, sminuzzatela finemente e mettetela a soffriggere dentro un cucchiaio di olio di semi e 1/2 bicchiere di acqua calda.
      Nel frattempo sbattete le uova, salatele e pepatele e aggiungete tutti gli avanzi più la mozzarella tagliata a dadini piccoli.
      Una volta soffritta ma non bruciata prendete il mix delle uova e versate al suo interno la cipolla con tutto l’olio di cottura, mescolate per bene e versate nella padella.
      Fate rosolare la frittata da un lato quindi giratela con un coperchio e lasciatela rosolare anche dall’altro.
      Fate cuocere a piacere senza far bruciare quindi togliete dal fornello, tagliate a fettine e servite con del pane avanzato riscaldato al forno.
      Più economica, veloce e saziante di così non ce n’è!

      Frittata di Natale in preparazione
      Frittata di Natale in preparazione

di Veruska Anconitano