La ricetta del Gatorade casalingo

Questa ricetta è utile non solo per gli sportivi, ma anche per chi ha avuto l’influenza intestinale e si è disidratato in maniera totale e assoluta. Il Gatorade normale di solito non riesco a berlo perché mi crea mal di pancia (credo che sia l’eccesso di minerali), ma con questo Gatorade casalingo non ho mai avuto problemi e, anzi, direi che mi ha rimesso in sesto molto velocemente dopo l’influenza. In realtà ci sono diverse varianti in giro di questa ricetta. La prima è un po’ più lunga, la seconda più veloce, ma il Gatorade così prodotto si conserva di meno.

Limone o arancia servono per aromatizzare il vostro Gatorade
Limone o arancia servono per aromatizzare il vostro Gatorade

Ricetta numero 1

Ingredienti

1 litro di acqua

2 bustine di tè

25 grammi di zucchero

2 grammi di sale

2 grammi di bicarbonato

il succo di un limone o di una arancia

Mettete in un pentolino l’acqua, le bustine di tè, lo zucchero, il sale, il bicarbonato e il succo di limone e fate cuocere per 5-10 minuti a fuoco medio. Poi filtrate il tutto, fate raffreddare e bevete. Essendo stata bollita dura un po’ più a lungo.

Ricetta numero 2

Ingredienti

Mezzo litro di acqua

Un quarto di cucchiaino di sale

Un cucchiaio di zucchero

Il succo di un limone

Semplicemente mescolate tutto insieme. Questa ricetta è più veloce, ma non essendo stata bollita, tende a conservarsi di meno. Per questo scelgo sempre dosi minime da rifare quando serve. La quantità di zucchero e limone potete variarla a piacere.

Foto: By loic – moi, CC BY-SA 3.0, Link

di Laura Seri