La ricetta del torrone fatto in casa

Se siete stanchi del solito torrone commerciale, sappiate che è possibile farlo anche in casa. La ricetta non è difficile, gli ingredienti sono di facile reperibilità, l’unica cosa che forse potrebbe frenarci è il fatto che l’impasto deve essere mescolato per parecchio tempo (questo vuol dire anche un certo impegno fisico), quindi prendetevi una giornata di tempo per prepararlo. Gli ingredienti della ricetta del torrone fatto in casa sono:

  • 6 albumi d’uovo montati a neve
  • 400 grammi di zucchero
  • 400 grammi di miele
  • 600 grammi di nocciole e mandorle
  • 2 bustine di vanillina
  • sfoglia di ostia
  • limone (buccia grattuggiata)

Fate sciogliere lo zucchero con il miele, poi aggiungete vanillina, limone grattugiato, gli albumi montati a neve e infine nocciole e mandorle Questo composto va cotto a bagnomaria e girato di continuo per tre ore filate. Trascorse le tre ore (di sicuro avrete tonificato anche i muscoli), si stende il composto sull’ostia (lo spessore dipende da quanto alto vi piace il torrone) e poi lo si ricopre con un secondo strato di ostia. Tagliate poi dandogli la classica forma a rettangoli.

Forse è più veloce scartare un torroncino!
Forse è più veloce scartare un torroncino!

Se preferite una ricetta leggermente diversa (cambiano un po’ le dosi e il tipo di ingredienti), provate a seguire la foto ricetta dei nostri amici di Dissapore.

Il tipo di torrone che si ottiene con queste ricette è quello classico, duro. Se volte un torrone più morbido dovete variare dosi e cottura: 4 albumi a neve, 200 grammi di zucchero, 200 grammi di miele, 200 grammi di nocciole, 200 grammi di  mandorle e un pizzico di cannella (non indispensabile). Qualcuno sostituisce parte delle nocciole e delle mandorle con i pistacchi. Questa volta dovrete tritare fini fini nocciole e mandorle (o pistacchi) e aggiungervi gli albumi montati a neve. A parte fate bollire miele e zucchero e poi unitevi l’impasto preparato in precedenza mescolando per soli 10-15 minuti senza far bruciare. Poi fate raffreddare spargendo sopra la cannella (o no, dipende se vi piace o meno).

Il torrone siciliano, invece, ha meno ingredienti: si mescolano zucchero e mandorle in uguale quantità, si fanno caramellare, poi si stende a stende a raffreddare e si aromatizza a piacere con limone e vaniglia. Più difficile fare il torrone sardo perché oltre agli albumi dell’uovo e alle mandorle dovreste riuscire a procurarvi del miele sardo.

Foto: By Georges Seguin (Okki) – Own work, CC BY-SA 3.0, LinkFlickr

di Laura Seri