La ricetta della crostata con pere e mandorle

 

Tutte le volte che ho la fortuna di assaggiare la crostata di pere e mandorle vengo rapita da atmosfere lontane, quelle di quando ero tanto piccola e trascorrevo i pomeriggi dai miei nonni: quante buone e sane merende mi preparavano ogni volta!

crostata-pere-mandorle-dolci-contemporaneo-food
Le pere, frutto di stagione

Che fortuna aver potuto condividere così tanto tempo con loro e che fortuna è stata crescere in una famiglia dove tutti amavano cucinare… ancor di più il nonno.

Proprio lui mi preparava sempre deliziosi dolcetti, dal sapore semplice e genuino come quello di questa crostata facilissima da realizzare, poco dolce e a suo modo fresca e leggera: difficile smettere di mangiarla.

crostata-pere-mandorle-dolci-contemporaneo-food
La pasta frolla

Sostanzialmente occorre preparare una base di frolla.

La ricetta della frolla che utilizzo per questa crostata è molto “neutra“: poco dolce e ben equilibrata, sicuramente corposa, ma non invasiva.

Nessun aroma, infatti, all’interno dell’impasto, né vaniglia né scorza di limone.

Limone che, al contrario, utilizzo per una prima “cottura” delle pere: questo è il segreto della mia crostata.

crostata-pere-mandorle-dolci-contemporaneo-food
Crostata di pere e mandorle

Si tagliano le pere a fette piuttosto spesse e si mettono a cuocere non più di 5 minuti in pentola con il succo di un limone e poco zucchero e poi si lascia a riposare tutto per circa 30 minuti: le pere si ammorbidiscono leggermente, perdono parte della loro acqua, rimanendo però succose, e assorbono tutto il profumo e la freschezza del limone.

Le mandorle… beh quelle sono il tocco finale: occorre fare un trito di mandorle, zucchero e vaniglia da ammorbidire leggermente con un po’ di latte, una sorta di impasto morbido da spalmare sulle pere, e poi per ultimo si aggiungono delle lamelle di mandorle tostate… una vera goduria.

crostata-pere-mandorle-dolci-contemporaneo-food
Una fase dell’assemblaggio

Alla fine un pizzico di zucchero a velo e la nostra crostata di pere e mandorle è pronta da mangiare per la merenda.

Se avete occasione provatela anche tiepida: non credo che vi possa deludere.

Vi lascio quindi alla ricetta della crostata di pere e mandorle e come sempre “che la creatività sia con voi!

crostata-pere-mandorle-dolci-contemporaneo-food
Un dolce ottimo per una merenda d’altri tempi

Tempo di preparazione:

60 minuti

Tempo di cottura:

45 minuti

Dosi per:

8 persone

Cosa ti occorre:

forno, teglia da forno 26 cm diametro, robot da cucina

Ingredienti:

PER LA FROLLA:

250 gr farina

125 gr burro

n.1 uovo

n.1 cucchiaino zucchero semolato

40 ml acqua fredda

un pizzico di sale

PER LA CROSTATA:

700 gr pere mature

80 gr mandorle pelate

50 gr zucchero semolato

40 ml latte intero

n.1 limone per succo e scorza

n.2 cucchiai mandorle a lamelle

1/2 stecca di vaniglia

q.b. zucchero a velo

 

Procedimento:

crostata-pere-mandorle-dolci-contemporaneo-food
Crostata di pere e mandorle

PER LA FROLLA:

Versare nel robot tutti gli ingredienti tranne l’acqua e lavorare sino a quando l’impasto non risulti granuloso.

A questo punto aggiungere l’acqua fredda e lavorare solo per il tempo necessario ad amalgamare bene gli ingredienti in modo da ottenere un impasto omogeneo e compatto.

Sistemare la pasta nella pellicola trasparente e lasciare riposare in frigorifero per 30 minuti.

PER LA CROSTATA:

Per prima cosa tagliare a fette abbastanza spesse le pere e sistemarle in una pentola con il succo di un limone, due cucchiai di zucchero e 50 ml di acqua. Cuocere per 5 minuti, spegnere il fuoco e lasciare riposare.

Accendere il forno a 180°.

Nel frattempo tritare le mandorle con lo zucchero rimasto, la scorza del limone e la vaniglia ottenendo un trito abbastanza fine e omogeneo.

Ammorbidire il trito di mandorle con 40 ml di latte.

Stendere la pasta frolla e sistemarla su una teglia da forno del diametro 26 coperta da carta da forno.

Lasciare dei bordi generosi.

Sistemare le pere molto delicatamente scolandole il più possibile.

Ripiegare l’estremità della frolla in modo da creare un bordo ripieno di pere.

Spalmare delicatamente sopra la superficie di pere la pasta morbida di mandorle.

Infornare e cuocere per 40-45 minuti controllando verso la fine che la torta non si colorisca troppo.

Prima di servire, tostare in un padellino antiaderente le lamelle di mandorle.

Cospargere la torta di zucchero a velo, aggiungere le lamelle di mandorle tostate e servire.

Ottima sia tiepida che a temperatura ambiente.

 

di Cristina Saglietti