La ricetta della gallette rustica con cime di rapa e squacquerone

 

La ricetta che vi propongo oggi è veramente facile, velocissima da preparare e ricchissima di gusto: la gallette alla farina di farro e sesamo con cime di rapa e squacquerone.
Se la ricetta è semplicissima, il procedimento per realizzare l’impasto della gallette lo è ancora di più: farina, un pizzico di sale, olio extravergine di oliva, poca acqua e il gioco è fatto.

torta-salata-cime-di-rapa-squacquerone-contemporaneo-food
Gallette alla farina di farro e sesamo con cime di rapa e squacquerone

La gallette salata può essere utilizzata per infinite ricette e invenzioni di ogni tipo: verdura di stagione e formaggio sono gli ingredienti più consigliati.
Largo spazio anche all’utilizzo delle farine: farina 00 o di farro o integrale o di quello che più preferite (non di riso altrimenti le proporzioni sarebbero differenti).

La stessa cosa vale per le spezie e le erbe che si possono aggiungere alla farina: curry, paprika, curcuma, semi di cumino, origano etc…

torta-salata-cime-di-rapa-squacquerone-contemporaneo-food
Cime di rapa

Nella ricetta della gallette alla farina di farro e sesamo con cime di rapa e squacquerone ho utilizzato farina di farro arricchita da una generosa quantità di semi di sesamo nero (ovviamente il sesamo dà gusto e un sentore di croccantezza all’interno dell’impasto, ma non è obbligatorio utilizzarlo ai fini della riuscita tecnica della gallette).

Per quanto riguarda la verdura questa volta ho scelto le cime di rapa.

torta-salata-cime-di-rapa-squacquerone-contemporaneo-food
L’impasto per la gallette salata

Per smorzare leggermente la consistenza di questa verdura così saporita ho aggiunto un cespo di radicchio: il pungente della cima di rapa, con l’amarognolo del radicchio e la dolcezza dello squacquerone danno un risultato notevolmente goloso.

Particolari consigli questa volta non ci sono, se non quello di ricordarsi di lasciare riposare l’impasto per 30 minuti fuori frigo e all’interno della solita pellicola trasparente.

torta-salata-cime-di-rapa-squacquerone-contemporaneo-food
Gallette alla farina di farro e sesamo con cime di rapa e squacquerone

Io vi consiglio di provare la ricetta della gallette alla farina di farro e sesamo con cime di rapa e squacquerone e vi invito anche a prendere questa “torta salata” come spunto per inventare tante altre ricette golose vicine ai vostri gusti preferiti, dato che tutti gli elementi che la compongono consentono ampio spazio di manovra, apportando differenti combinazioni di ingredienti e di varianti.

torta-salata-cime-di-rapa-squacquerone-contemporaneo-food
Gallette alla farina di farro e sesamo con cime di rapa e squacquerone

Che la creatività sia con voi!

Tempo di preparazione:

40 minuti

Tempo di cottura:

25 minuti

Dosi per:

4 persone

Cosa ti occorre:

teglia da forno, forno, impastatrice (facoltativo)

Ingredienti:

PER L’IMPASTO:

200 gr farina di farro
100 ml acqua fredda
50 ml olio extra vergine di oliva
n.3 cucchiai semi di sesamo nero (facoltativo)
un pizzico di sale

PER LA FARCITURA DELLA GALLETTE:

500 gr cime di ripa
n.1 cespo radicchio
125 gr squacquerone
n.1 spicchio di aglio in camicia
n.6 filetti di acciuga
n.1 cucchiaio olio extra vergine di oliva
q.b. peperoncino piccante (preferibilmente fresco)
q.b. sale

Procedimento:

torta-salata-cime-di-rapa-squacquerone-contemporaneo-food
Gallette alla farina di farro e sesamo con cime di rapa e squacquerone

Per prima cosa preparare l’impasto della gallette: lavorare insieme tutti gli ingredienti sino a quando non si ottiene un impasto morbido e perfettamente omogeneo (l’impasto risulterà leggermente morbido).

Coprirlo con la pellicola trasparente e lasciarlo riposare per 30 minuti fuori frigo.

Nel frattempo lavare e scolare le cime di rapa, eliminando la parte del gambo più dura.

Cuocere le cime di rapa in una padella con uno spicchio di aglio in camicia e un cucchiaio di olio evo. La cottura in padella dovrà durare circa 5 minuti.

Aggiungere il radicchio tagliato a striscioline e i filetti di acciuga. Salare e procedere con la cottura per altri 3-4 minuti. Spegnere il fuoco e lasciare da parte.

In caso le verdure avessero rilasciato parecchia acqua, togliere le stesse dalla pentola e lasciarle scolare in un colapasta tradizionale.

Accendere il forno a 180°.

Stendere l’impasto molto sottile (non più di 3 mm) senza preoccuparsi eccessivamente della forma (la gallette è più bella e rustica se di forma leggermente irregolare).

Sistemare partendo dal centro tutta la verdura (io lascio lo spicchio d’aglio avvertendo chi mangerà della sua presenza,ma si può eliminare anche in questa fase).

Allargarsi verso i bordi ricordandosi però di lasciare libero e pulito un bordo di 3 cm circa con il quale fare una sorta di “risvolto” a fine farcitura.

Aggiungere lo squacquerone a pezzetti avendo cura di metterne un po’ ovunque.

Ripiegare il bordo libero sul condimento in modo irregolare seguendo però sempre il medesimo verso (per esempio se si inizia da destra, continuare nello stesso senso).

Aggiungere del peperoncino fresco e piccante tagliato a listarelle e infornare per 20 minuti.

Servire.

di Cristina Saglietti