Lasagna invernale ai porri

 

Il porro è un vero scrigno di benefici. E’ un ortaggio tipico della stagione invernale, cugino più dolce della cipolla. Il porro fa parte della famiglia delle Liliaceae e ha una forma allungata con un fusto bianco e coriacee foglie verdi. Si può consumare interamente, privilegiando la parte bianca per ricette più delicate e utilizzando nelle zuppe o lessata la parte verde.
E’ poco calorico, di conseguenza è un alleato della linea. Lo possiamo utilizzare al posto della cipolla nei soffritti o come base per minestre e risotti. E’ inoltre ricco di acqua e di vitamine, oltre che a diversi sali minerali.

Una volta tagliato, bisogna avere l’accortezza di utilizzarlo subito altrimenti ossida facilmente all’aria, assumendo un colore piuttosto cupo e asciugandosi parecchio.

Lasagna copia
Lasagna invernale ai porri

Lo potete utilizzare per preparare una lasagna davvero gustosa, leggera e delicata, ideale anche da presentare nelle tavole delle feste.

In questo caso l’ho declinato in due cotture differenti. Da prima cotto al vapore e in un secondo caso soffritto in padella con le erbe aromatiche per renderlo croccante.

Una soffice besciamella ha poi reso cremosa questa squisita lasagna. Questa ricetta è ideale anche per gli intolleranti al glutine e per i celiaci in quanto preparata con lasagne di mais e riso.

Dosi :

per 4 persone

Tempi di preparazione:

2 ore circa

Tempi di cottura:

40 minuti

Lasagna 1 copia
Una lasagna ottima da preparare nei pranzi delle feste

Cosa serve:

vaporiera, teglia da forno, tagliere, coltello, mestolo, pentole, cucchiai

Ingredienti:

4 porri
1 confezione di lasagne secche al mais e riso (senza glutine)
1 litro di latte vegetale
3 cucchiai di fecola di patate
Olio, sale e pepe
Qualche foglia di salvia, alloro e rosmarino

Procedimento:

Lasagna 3 copia
Le lasagne cotte in piccole teglie sono perfette monoporzioni

Lavare e pulire i porri. Tre porri tagliarli per il lungo e dividerli in due e cuocerli al vapore per 10 minuti circa.

Nel frattempo affettare a brunoise l’ultimo porro e farlo soffriggere in due cucchiai di olio evo e un trito di erbe aromatiche, per non più di dieci minuti, in modo tale da farlo risultare croccante.

Ungere una teglia e appoggiare delle sfoglie di lasagna secca. Guarnire con alcune foglie di porro, cotto al vapore, un cucchiaio di porro croccante e con un cucchiaio di besciamella. Coprire con altre sfoglie e proseguire fino a terminare gli ingredienti.

Infornare, in forno caldo, per 15 minuti a 200 gradi.

Sfornare e servire.

 

di Marzia Riva