Cena estiva tra amici: ecco qualche idea per un menù veloce salva serata

Ci siamo, ancora qualche giorno e saremo ufficialmente in estate. Se siete amanti della compagnia e vi piace organizzare spesso pranzi o cene questo articolo fa per voi. Oggi, prendendo da diversi blog alcune idee davvero stuzzicanti, ho pensato di proporre un menu, ideale sia per pranzo che per cena, che potrete preparare in poco tempo evitando di passare ore ai fornelli (cosa che d’estate non è consigliabile!) e facendo un figurone.
Per l’antipasto ho pensato a questa tartare di pomodorini, pesche e bufala, di Laurel Evans del blog un’americana in cucina.

Tartare di pomodorini, pesche e bufala. Ricetta di Laurel Evans del blog 'Un'americana in cucina.
Tartare di pomodorini, pesche e bufala. Ricetta di Laurel Evans del blog 'Un'americana in cucina.

Antipasto: Tartare di pomodorini, pesche e bufala

Ingredienti:

Preparazione:

Mescolate delicatamente insieme tutti gli ingredienti e lasciate marinare per 20 minuti prima di servire. Servite su un letto di rucola se desiderate.

La ricetta per il primo ce la suggeriscono Pietro e Francesca Singerfood, del blog Singerfood, e sono degli Spaghetti con colatura di alici di Cetara.

Spaghetti con colatura di alici di Cetara. Ricetta di Singerfood.
Spaghetti con colatura di alici di Cetara. Ricetta di Singerfood.

Primo: Spaghetti con colatura di alici di Cetara

Ingredienti:

Procedimento:

Premessa: tutta la preparazione va eseguita durante i 10 min di cottura della pasta
– Immergete gli spaghetti in una pentola colma di acqua bollente non salata.
– scaldate a fuoco medio in una casseruola l’olio EVO, la colatura d’alici di Cetara, il peperoncino tritato e la scorza grattugiata del limone, ne basta pochissima.
– Aggiungere nella stessa pentola i pomodorini tagliati in quattro parti ed un mestolo dell’acqua di cottura della pasta. Tritate prezzemolo e capperi e teneteli da parte. Trasferite gli spaghetti dalla pentola alla casseruola assieme a due mestoli dell’acqua di cottura, lasciando la restante acqua nella pentola.
– Fate tostare in un pentolino antiaderente i due cucchiai di pan grattato e metteteli da parte. Continuate a seguire la cottura degli spaghetti, aggiungendo l’acqua di cottura della pasta se necessario. Impiattate con un semplice nido e spolverate sul piatto il pan grattato e il trito di prezzemolo e capperi.

Visto che io adoro le triglie, la ricetta che ho scelto per il secondo è perfetta: tortino di filetti di triglia, ideata da Valentina Tozza del blog La Cucina che Vale.

Tortino di filetti di triglia. Ricetta di Valentina Tozza del blog La Cucina che Vale.
Tortino di filetti di triglia. Ricetta di Valentina Tozza del blog La Cucina che Vale.

Secondo: Tortino di filetti di triglia

Ingredienti:

Preparazione:

– Spinate i filetti di triglia utilizzando un coltello sottile e molto tagliente (lo spelucchino) eliminando la parte centrale del filetto, passate il dito sopra il filetto e sentite dove sono le spine. Lavateli sotto l’acqua eliminando eventuali squame residue.
– Ungete una pirofila da forno di piccole dimensioni e adagiatevi alcuni filetti senza sovrapporli, spolverate con abbondante pangrattato, prezzemolo, sale e olio (come al solito la dose deve essere giusta, non mettetene però troppo poco altrimenti il tortino risulterà asciutto) e continuate così gli strati fino a quando avrete finito i filetti (vengono circa 2 o tre strati non di più).
– Mettete in forno a 220° per circa 30 minuti e comunque fino a quando vedete formarsi una crosticina colorata.
BUON APPETITO!

di Roberta Castrichella