Mini strudel di mango e cocco

 

Lo strudel è uno di quei dolci estremamente versatili, che si presta a sperimentazioni dolci e salate. La base più semplice da usare è la pasta sfoglia, sia che vi cimentiate nella sua preparazione o che optiate per un più pratico pellegrinaggio al banco frigo del supermercato. Per quanto riguarda il ripieno non c’è limite alla fantasia. Dal tradizionale strudel alle mele e uvetta, a quelli salati pieni di verdure e dal magico potere svuota frigo.

Nella versione mignon è ottimo al posto della brioche a colazione e, visto che le giornate si fanno più calde e la voglia di vacanza aumenta, perché non iniziare la giornata con i tropicalissimi mango e cocco? Potete usare mango fresco (a patto che ne troviate di maturi) oppure rendere la ricetta easy all’ennesima potenza e usare il mango sciroppato che si trova in molti supermercati. Il risultato sarà un fragrante fagottino, dal gusto non troppo dolce, esotico al punto giusto e dalla dimensione giusta per concedervi il bis.

Mini strudel mango e cocco
Mini strudel di mango e cocco

Tempo di preparazione

20 minuti

Tempo di cottura

20 minuti

Dosi per

6 mini strudel

Occorrente

una teglia da forno, due ciotole.

Ingredienti

un rotolo di pasta sfoglia rettangolare
1 uovo
50g di zucchero semolato
mezzo mango (fresco o in scatola)
60g di cocco grattugiato

Mini strudel mango e cocco
Mini strudel di mango e cocco

Procedimento

Rompete l’uovo dividendo l’albume dal tuorlo.

Unite all’albume lo zucchero e il cocco e mescolate fino a quando il cocco non avrà assorbito completamente il liquido.

Srotolate la pasta sfoglia e dividetela in 6 rettangoli.

Sbucciate e tagliate il mango a cubetti di 1cm di lato.

Componete gli strudel posizionando il composto di cocco e albume (un cucchiaino abbondante) al centro di una delle due parti in cui avrete immaginariamente diviso il rettangolo.

Posizionate sopra al cocco il mango a cubetti (4/5 pezzi). Abbondate pure con il ripieno in quanto è proprio questo a dare gusto e dolcezza alla pasta sfoglia.

Nell’altra metà del rettangolo create la griglia incidendo la pasta con delle linee parallele.

Chiudete a libro e sigillate i bordi aiutandovi con i denti di una forchetta.

Sbattete il tuorlo che avevate messo da parte (se volete rendere un po’ più dolce lo strudel, unitevi un cucchiaino di zucchero) e spennellate la superficie.

Posizionateli su una teglia da forno coperta da carta oleata (quella in cui è avvolta la carta forno va benissimo) e cuocete a 200° per 20/25 minuti (fino alla doratura).

Fate raffreddare e servite.

di Tamara Pallaro