Polpettine di quinoa rossa e spinaci: ricetta vegana in 5 mosse

Facile, veloce, appetitosa e vegana, ecco le parole d’orine per la ricetta di oggi: polpettine vegane di quinoa rossa con spinaci e curry.
Un secondo goloso e nutriente da preparare con questo pseudo cereale che oltre ad essere buono da mangiare è ricco di sostanze nutrizionali benefiche, come ad esempio più proteine rispetto ai classici cereali, aminoacidi essenziali, minerali, omega 6, vitamine e grassi insaturi.
Vi bastano pochi ingredienti e qualche semplice mossa per preparare un piatto davvero gustoso, ecco come.

Polpettine di quinoa e spinaci. Ricetta e foto di Roberta Castrichella.
Polpettine di quinoa e spinaci. Ricetta e foto di Roberta Castrichella.

Tempo di preparazione:

tempo di cottura:

45 minuti

Dosi per:

2 persone

Occorrente:

Tre pentole, una placca da forno, una padella antiaderente, carta da forno.

Ingredienti:

200 g di quinoa rossa
150 g di spinaci freschi
curry
1 patata grande
pan grattato
semi di papavero
sale
pepe
olio extra vergine d’oliva
uno spicchio d’aglio

Preparazione:

1. Pelate e tagliate a pezzi la patata e lessatela. Quando è cotta, scolatela e schiacciatela con una forchetta. Regolate di sale.

2.Mettete a bagno la quinoa per 10 minuti, poi scolatela e lessatela in acqua bollente salata.

3. Sbollentate gli spinaci in una pentola con un filo di acqua. Quando sono morbidi scolateli, strizzateli e fateli insaporire in una padella con un filo d’olio evo e uno spicchio d’aglio in camicia per 5 minuti. Toglieteli dalla padella e tagliateli a pezzi molto piccoli.

4. Unite la quinoa agli spinaci e fate insaporire in padella aggiungendo un cucchiaio di curry. Regolate di sale e pepe. Togliete dal fuoco, unite la patata e amalgamate il tutto.

5. Unite in un vassoio del pan grattato e i semi di papavero (con una proporzione di 3 a 1) e mescolate. Formate delle polpettine, impanatele e cuocetele in forno a 180° per 8/10 minuti.

Vi consiglio di servirle accompagnate da qualche salsina di vostro gradimento.
BUON APPETITO!

di Roberta Castrichella