Polpo cotto in pentola a pressione

 

Un piatto buonissimo e anche di semplice preparazione.
D’ora in avanti per mangiare il polpo non dovrete più andare al ristorante; in poche mosse potrete preparare un polpo tenero e buono, a casa, con la pentola a pressione ottimo in insalata o anche arrostito sulla piastra.
Non dovrete nemmeno correre in pescheria all’ultimo minuto per comprarlo fresco, andrà benissimo anche quello congelato del banco frigo!

Polpo cotto in pentola a pressione
Polpo in pentola a pressione

Dose

per 4 persone

Tempi di preparazione

10 minuti

Tempi di cottura

15-20 minuti

Cosa serve

coltello, tagliere, pentola a pressione

Ingredienti

1 polpo decongelato
2 peperoncini
2-3 foglie di alloro
4-5 bacche di ginepro

Polpo tenero con pentola a pressione
Polpo tenero con pentola a pressione

Procedimento

Lavare il polpo sotto l’acqua corrente e poi asciugarlo con carta assorbente.
Eliminare il becco facendo un’incisione tutto intorno, fare la stessa cosa per gli occhi.

Metterlo nella pentola a pressione con gli aromi, coprire con l’acqua e chiudere.
Cuocere a fuoco vivace finchè la pentola non farà il fischio, a quel punto mettere a fuoco basso e cuocere per 15 minuti per polpi piccoli (500 g circa) e 20 minuti per polpi più grandi.

Trascorso questo tempo spegnere il fornello,  lasciare che la pressione cali naturalmente: infatti durante questo tempo il polpo prenderà ancora più sapore. Una volta pronto scolarlo.

Servirlo tagliato a pezzetti con patate lesse, olive taggiasche e condito con olio e limone, oppure utilizzarlo per altre preparazioni.

Polpo cotto in pentola a pressione
Polpo cotto in pentola a pressione

 

 

di Valentina Previdi