Dessert da ristorante stellato: i cestini croccanti alle albicocche e mandorle

Arrivano i primi caldi e con lei sulle nostre tavole arrivano le albicocche.
Questa è la stagione giusta per preparare piatti e dolci con questa frutta decisamente low cost, ricca di vitamine che fa bene anche alla nostra salute.

Per l’occasione la ricetta di oggi sembra uscita direttamente da un ristorante stellato, sia per il suo accostamento sia per la sua presentazione davvero d’impatto.

Una ricetta facile e veloce che ha bisogno di pochi ingredienti, di poco tempo ma che vi darà dei risultati da veri esperti in cucina.

Per questa ricetta è necessaria la pasta phillo, molto complicata da fare perché delicata, ma al supermercato si trova facilmente nel reparto surgelati. Il segreto è lavorare la pasta Phillo solo quando è completamente scongelata, sono fogli sottili e molto fragili, fate attenzione a lavorarli con delicatezza.

la ricetta dei cestini croccanti alle albicocche e mandorle
la ricetta dei cestini croccanti alle albicocche e mandorle

Dosi:

Tempo di preparazione:

15 minuti

Tempo di cottura:

15 minuti

Che cosa ti occorre:

un pentolino, una ciotola, uno stampo per muffin, un cucchiaio

Ingredienti:

6 fogli di pasta fillo
2 albicocche

6 mandorle tostate
per la crema: 90 ml di latte
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 tuorlo
30 grammi di zucchero
1 cucchiaio di farina

Preparate la crema mettendo a scaldare in un pentolino il latte con la vaniglia.

Quando sobbolle (poco prima del bollore) unite il tuorlo d’uovo precedentemente sbattuto in una ciotola con lo zucchero e la farina.

Rimettete sul fuoco e cuocete 2 minuti fino a quando non ottenete una crema densa e liscia.

Nelle formine da muffin sistemate la pasta fillo in modo da creare dei contenitori dove poi sulla base metterete un cucchiaino di crema, le albicocche snocciolate e tagliate a piccoli cubetti e le mandorle tostate leggermente sbriciolate.

Infornate per 15 minuti a 160°C fino a quando la pasta non prende colore.

Servire tiepidi, se volete renderli ancora più golosi serviteli con una spolverata di cacao amaro e un bicchiere di moscato fresco.

di Valentina Barone